Sindaci ogliastrini a Cagliari: “Sfascio sanità, nostra Asl senza Dg da febbraio”

La sanità ogliastrina porta i sindaci del territorio sino a otto il Consiglio regionale. La protesta è legata alla mancata nomina del direttore generale della Asl, posizione ancora vacante da febbraio, quando si è dimesso il Dg sassarese, Luigi Cugia.

Oggi le fasce tricolori ogliastrine si sono date appuntamento a Cagliari, in coincidenza con la seduta programmata dopo cinquanta giorni e che all’ordine del giorno, tra le altre cose, la mozione opposizioni sul Pnrr, con primo firmatario il dem Cesare Moriconi.

“Senza il direttore generale – spiega il sindaco di Ussassai, Francesco Usai – il sistema sanitario ogliastrino si blocca. Siamo qui per rappresentare il dissenso delle nostre comunità che hanno diritto di essere curate come tutti i cittadini italiani”. Difficile anche la situazione nel comune guidato da Usai. “Da oltre un anno e mezzo – denuncia il primo cittadino – manca il medico di base, e la guardia medica più vicina si trova a sedici chilometri”.

Il sindaco di Baunei, Stefano Monni, incalza: “Attendiamo risposte immediate dalla politica regionale. Il primo passo è la nomina del dg, ma chiediamo servizi sanitari adeguati e che rispettino gli standard minimi”.

Destinatari della protesta, il presidente della Regione, Christian Solinas, e l’assessore alla Sanità, Mario Nieddu. Il giro di nomine è quello di dicembre 2021. Una partita che si è complicata con la circolare degli Uffici di Nieddu che ad aprile hanno fatto scoprire le illegittimità nelle scelte dei direttori sanitari e amministrativi (leggi qui).

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
10
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
10
Share