Consiglio regionale, respinta la richiesta dei 4 consiglieri: fuori Arbau, Sale, Azara, Fenu

Ancora caos nella complicata vicenda dei consiglieri regionali dichiarati decaduti da una decisione dei giudici amministrativi dello scorso 21 luglio in seguito a ricorso presentato da alcuni candidati esclusi da Consiglio: è arrivata a fine mattina la nuova sentenza del Consiglio di Stato che respinge l’istanza cautelare richiesta da due dei quattro consiglieri regionali decaduti.

Nuovamente fuori dall’Aula, quindi, Efisio Arbau e Michele Azara (La Base), Modesto Fenu (Zona Franca) e Gavino Sale (Irs), che nel frattempo erano tornati in carica grazie a una sospensiva della sentenza approvata da un altro collegio dei giudici amministrativi.

Si apprestano ad entrare in Consiglio Pierfranco Zanchetta e Antonio Gaia (Upc), Gianfranco Congiu (PdS), i tre esponenti politici indicati come sostituti nella sentenza, e quello scelto dalla Giunta per elezioni in sostituzione di Fenu, il consigliere comunale di Arbus Gianni Lampis (Fdi).
I legali di Arbau e Fenu stanno già preparando il ricorso per revocazione della sentenza, in attesa che venga fissata l’udienza di merito in Cassazione per il ricorso già presentato. I tempi, in questo caso, non saranno brevi, ma si dovrà attendere qualche mese per la revocazione e da sei mesi ad un anno per la Cassazione.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share