Legge Omnibus, Confartigianato: “Fondi per 1.300 imprese”

Saranno almeno 1.300 le imprese artigiane prossime a un concreto rilancio grazie ai 25 milioni di euro stanziati con la legge Omnibus per rifinanziare la legge 949 per lo sviluppo del settore. È la stima di Confartigianato imprese Sardegna che – per voce della presidente e del direttore, Maria Amelia Lai e Daniele Serra – esprime “grande soddisfazione per un risultato atteso e raggiunto grazie alla fitta serie di interlocuzioni intraprese con i gruppi politici, alla disponibilità e l’ascolto di tutti i consiglieri regionali, di maggioranza e opposizione”.

Insomma, sostengono, “gli impegni sono stati mantenuti e le imprese che hanno già presentato domanda di incentivi, e quelle che lo vorranno fare nei prossimi, potranno programmare la propria ripartenza”. Infatti, fanno notare, “la 949 ha messo in moto negli ultimi mesi un circuito virtuoso, un meccanismo di moltiplicazione attraverso il quale ogni 1 euro messo a disposizione dalla Legge, ha generato 2,5 euro. Investimenti che sono andati a spalmarsi sui territori e sulle altre categorie produttive e di servizi”. Quindi, “grazie alla sua snellezza burocratica, al fondo perduto fino al 40 per cento e all’abbattimento dei costi di interesse, la norma è diventata sinonimo di crescita delle imprese artigiane isolane”. E adesso, concludono Lai e Serra, “il nostro prossimo obiettivo è far diventare strutturale il finanziamento della legge 949“.

Total
24
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
24
Share