Tiscali fa ballare gli operai della fibra, ecco il nuovo spot tv al ritmo di ‘What is love’

La nuova Tiscali, quella che ha preso forma con l’ingresso di Linkem nella società fondata da Renato Soru rimasto senza più poteri esecutivi, è approdata in tv. Per quattro settimane, lo spot va in onda sulle reti Mediaset e quelle della Sardegna. La campagna sarà presente inoltre nei principali canali social (YouTube, Tik Tok, Facebook e Instagram) e nei principali siti di news nazionali e locali.

Con il nuovo spot, in due versioni, da 15 e 30 secondi, “Tiscali celebra l’amore per internet al ritmo di ‘What is love’ e torna in comunicazione con una coreografia tutta da ballare”, si legge in una nota. Questo ciò che si vede: in una piazza di una città italiana, due gruppi di operai di due ditte stanno lavorando per installare, in zone diverse, due connessioni in fibra. Improvvisamente, un furgone Tiscali si avvicina e all’interno una mano misteriosa alza al massimo il volume dell’autoradio.

La celebre canzone di Haddaway esplode dai potentissimi subwoofer e i due gruppi di corpulenti operai si lanciano in un memorabile balletto. Prima si sfidano, come due vere gang di hip hop, poi travolti dalle note della hit dance anni 90 i due leader si uniscono in un vero e proprio passo a due. A loro si aggiunge un antennista solitario, che, colpito da quella danza scatenata mentre è alle prese con l’installazione di un apparato wireless per la connessione internet, si getta nella mischia e inizia a ballare con loro la sua improbabile break dance.

La campagna di Tiscali si chiama ‘Love for internet’: è stata realizzata dalla Mashfrog Creative Solutions. L’obiettivo è far vedere come Tiscali unisca “in modo armonico tutte le tecnologie di connessione esistenti per portare ai clienti la migliore disponibile a un prezzo uguale per tutti”, sottolineano in una nota diffusa dall’azienda.

ECCO LO SPOT

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
6
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
6
Share