Porto Torres, Mulas è il nuovo sindaco. Centrodestra battuto per la terza volta

Massimo Mulas, candidato sindaco del centrosinistra, è il nuovo primo cittadino di Porto Torres, il Comune più piccolo tra i tre sopra i 15mila abitanti che sono andati al ballottaggio in Sardegna in questo week-end. Con Mulas anche nel Nord Sardegna è stata battuto il centrodestra al governo della Regione, come successo a Quartu con la vittoria di Graziano Milia e a Nuoro con la riconferma di Andrea Soddu. A Porto Torres l’uomo scelto da Psd’Az, Lega e alleati è stato Alessandro Pantaleo.

Dal ministero dell’Interno sono arrivati i dati ufficiali definitivi: Mulas ha chiuso la sfida delle urne mettendo insieme il 52,96 per cento dei consensi. Alla fine un distacco di sei punti rispetto allo sfidante del centrodestra che entra nell’Assemblea civica come consigliere ‘semplice’. La candidatura di Mulas è partita da lontano: il nuovo sindaco è passato per la tagliola delle primarie, dove appunto si era aggiudicato la vittoria contro tutti gli altri ‘amici’ della coalizione.

Con il risultato di Porto Torres possono dirsi archiviate le Comunali sarde del 2020 che hanno segnato un verdetto impetoso per il presidente della Regione, Christian Solinas, che perde tutte e tre le sfide più importanti, quelle nei COmuni sopra i 15mila abitanti. (al. car.)

LEGGI ANCHE: Piccoli Comuni al voto, i sindaci eletti: ecco tutti i risultati elettorali già decisi

Total
15
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
15
Share