Nomine, Solinas vuole prendere tutto: pronte due donne, ma la Giunta salta

Una doppia nomina – tutta al femminile – segna il passo in queste ore nella maggioranza di centrodestra: il governatore Christian Solinas è intenzionato ad accodare alla scelta del Dg nell’Agenzia regionale Aspal (Politiche attive per il lavoro) anche la nuova dirigenza dell‘Aou di Cagliari. Stasera la partita si sarebbe dovuta chiudere. Invece è arrivata una fumata nera, perché la riunione di Giunta è saltata.

Con la solita frase “sopraggiunti impegni del presidente” da ambienti politici si motiva il rinvio della seduta odierna dell’Esecutivo. Ma la questione è più complicata, perché Solinas, ancora una volta, vuole mettere le bandierine del Psd’Az nello scacchiere del ‘Sistema Regione’, lasciando le briciole agli alleati.

Partiamo da Aspal: la casella da riempire è quella del Direttore generale. Col passare delle ore sembra che la stia spuntando Maika Aversano, nome non nuovo a Palazzo. Funzionaria a tempo determinato nel Comune di Castiadas, la Aversano già nel luglio del 2019 ha dovuto rinunciare a fare la Dg (del Personale) per assenza di titoli. Adesso è di nuovo in partita, col solito possibile buco nel curriculum. Anche perché nel Municipio del Sarrabus ha smesso di lavorare già alla fine della scorsa estate. La Aversano è sponsorizzata da Nanni Lancioni, sardista del Consiglio regionale, al momento l’uomo-ombra di Solinas per scelta dello stesso presidente.

L’altra nomina è un’accelerata e riguarda l’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari, dove i vertici hanno dato le dimissioni per aver partecipato al pranzo di Sardara. Il 22 aprile hanno formalizzato l’addio il general manager Giorgio Sorrentino, la direttrice sanitaria Paola Racugno e quella amministrativa Roberta Manuntza. I tre restano in carica sino a quando Solinas non nomina il nuovo Dg, cui spetta scegliere le altre due manager eseguendo però pedissequamente le indicazioni delle politica.

Il rischio era che passassero settimane, perché non si intravedevano nomi. Ma con la Procura alle calcagna (anche oggi nuova sfilata di testimoni-invitati nella stanza del pm Giangiacomo Pilia) Solinas ha deciso di darsi una mossa. Per sostituire Sorrentino si fa il nome di Agnese Foddis, dirigente del Brotzu, titolatissima manager che nel primo ospedale di Cagliari anche nell’ultimo anno e mezzo veniva considerata direttrice amministrativa in pectore, ma poi i Riformatori riuscivano sempre a infilare il loro prescelto, Ennio Filigheddu.

Fatto sta che per la Foddis sembra arrivato il momento giusto. Anche perché con la Procura di mezzo, il governatore è intenzionato a prendersi il sicuro puntando su un profilo professionale senza lacci politici. Tant’è: Solinas ha deciso di intestarsi la nomina, lasciando ancora una volta a bocca asciutta gli alleati che proponevano altre candidature.

La Giunta, a questo punto, potrebbe essere convocata nel giro di ventiquattro ore. Domani quindi si capirà come butta nella maggioranza. (al. car.)

 

 

 

Total
23
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
23
Share