Doria ingaggia una fedelissima dell’Udc come capo di Gabinetto. In ballo anche la Dg

Carlo Doria, il nuovo assessore alla Sanità, fortissimamente voluto da Christian Solinas – ma molto sponsorizzato anche dal rettore dell’Università di Sassari, Gavino Mariotti – è al lavoro per dare forma al nuovo Ufficio di gabinetto, la squadra più prossima all’esponente della Giunta. La cabina di regia.

Al momento si conosce solo il nome della nuova capo di Gabinetto: nel palazzo di via Roma, quasi davanti alla Stazione, arriverà Elisa Pinna, una che si è fatta le ossa nell’Udc di Giorgio Oppi, a cui la manager è sempre stata legatissima.

L’assessore deve anche decidere quale assetto dare all’Ufficio sulla parte amministrativa: l’attuale Dg, Francesca Piras, nominata da Mario Nieddu, decade per la faccenda legata alla condotta anti-sindacale di Solinas. La Piras, infatti, venne ingaggiata a partire dalla delibera 27/14 del 9 luglio 2021, quella che ha istituito l’elenco dei Dg idonei. L’altro giorno, però, la giudice Daniela Coinu ha sospeso l’efficacia dell’atto approvato dall’Esecutivo e ha dichiarato nulli tutti gli atti scaturati a partire da quel provvedimento. Tra cui la nomina della Piras (nella stessa situazione altri quattro attuali direttori generali). Vero che potrebbe essere ‘ripescata’ con un nuovo atto, ma la sua vicinanza a Nieddu rischia di metterla fuori gioco.

Per fare il Dg della Sanità si fa il nome di Flavio Sensi, il Dg alla Asl 1 di Sassari, la città di Doria. Su Sensi non ci sono certezze. Si tratta di un’indiscrezione, una delle tante che si fanno in questi. Segno, però, che i movimenti a Palazzo ci sono. Doria, ortopedico con docenza nell’ateneo sassarese, deve per forza scegliere un Dg che conosca la materia. Per lui in Giunta è un esordio. Considerando che ha poco più di un anno di mandato e si impiegano in media otto mesi per capire dove mettere le mani, vien da sé che il nuovo assessore abbia bisogno di un solido supporto sul fronte delle procedure amministrative. (al. car.)

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share