Comunali Cagliari, 14 liste per Columbu candidato sindaco. A giorni l’ok

Novità Giovanni Columbu alle Amministrative di Cagliari: la riserva sulla candidatura del regista verrà sciolta nei prossimi giorni.

Spunta un polo identitario di centrodestra nella corsa verso le Comunali di Cagliari: il candidato sindaco indicato è Giovanni Columbu, regista nuorese, ma un po’ ambasciatore della sardità da nord e sud dell’Isola e per questo chiamato a farsi largo nelle urne del capoluogo, il prossimo maggio (vive da quindici anni nel quartiere della Marina).

Columbu, che da ottobre è presidente del Psd’Az, guiderebbe una coalizione formata da 14 liste: oltre ai Quattro Mori, ecco gli anti-Massidda di Forza Italia, ma anche Riformatori, Udc, Uds, Noi con Salvini, più le 7 civiche di CA_mbia. La quattordicesima lista potrebbe essere quella del candidato sindaco.

Col regista in campo sarebbero risolti diversi problemi, a destra e a sinistra. Intanto: con CA_mbia dentro il polo identitario, lo scettro del candidato sindaco passerebbe dal deputato montiano Pierpaolo Vargiu a Columbu. E lo stesso Vargiu, che da settimane spedisce missive agli alleati per arrivare a un nome che metta d’accordo tutti, si farebbe volentieri da parte.

Altro capitolo Forza Italia: come noto, il partito è spaccato dopo il sostegno dato all’ex senatore Piergiorgio Massidda dal coordinatore regionale Ugo Cappellacci. A una condizione: niente simbolo nazionale nelle schede elettorali. Gli azzurri correranno con una lista chiamata Forza Cagliari. E questo perché Massidda deve tenere il punto, almeno di facciata, sulla non presenza dei partiti tradizionali nella propria coalizione. In Forza Italia gli anti-Massidda dichiarati sono diversi, a cominciare dal gruppo consiliare in Municipio guidato da Giuseppe Farris e formato da Maurizio Porcelli, Stefano Schirru e Anselmo Piras (tornato in azzurro dopo un passaggio con l’Ncd di Alfano). Solo Edoardo Tocco, che è anche consigliere regionale, sostiene il senatore, di cui è un fedelissimo. Gli altri berlusconiani che appoggerebbero Columbu sono Alessandra Zedda, altra esponente della massima assemblea sarda, e l’europarlamentare Salvatore Cicu. Ma pure Alberto Randazzo, anche lui consigliere regionale, sarebbe pronto a garantire il proprio sostegno al regista.

Nel centrosinistra, il polo identitario di Columbu metterebbe fine alle polemiche sugli accordi elettorali, frizioni nate dopo l’apertura data dal segretrio dem di Cagliari, Nicola Montaldo, all’Udc di Giorgio Oppi e all’Uds di Mariolino Floris. I due partiti, però, non sono graditi agli alleati del Pd. In particolare a RossoMori, Centro Democratico e Sel che, a denti stretti, accetterebbero solo un accordo col Psd’Az. Ma col regista candidato non si porrebbe il problema che stava diventando una questione personale contro il sardista-ex Udc Gianni Chessa. Uno da 1.300 voti alle Amministrative del 2011, ma considerato troppo poco ‘puro’ per stare nel centrosinistra, visto il suo passato nello scudo crociato.

Su Columbu candidato sindaco sono giorni di trattative e riunioni che si susseguono: la riserva verrà essere sciolta nei prossimi giorni. L’obiettivo del polo identitario di centrodestra è contendere al sindaco uscente Massimo Zedda la guida della città per i prossimi cinque anni. Non viene nemmeno presa in considerazione la possibilità che sia Massidda ad arrivare al ballottaggio.

Alessandra Carta
(@alessacart on Twitter)

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share