Quando la sanità mostra i muscoli contro i malati: Elsa è ancora senza farmaco

L’antitumorale senza lattosio che serve a Elsa per fare la chemioterapia, ancora non è stato dato alla paziente che lo aspetta da fine novembre. Nel mezzo la protesta che non è stata per nulla gradita al Servizio farmaceutico della Asl di Cagliari.

Il risultato è che la sanità isolana sta mostrando i muscoli non per ottenere il medicinale necessario a curare una donna (se per caso non è nei depositi), ma per lasciare senza cure una 40enne che ha la sola colpa di essere sfortunata, vista la malattia.

Elsa giorni fa ha reso pubblica la sua identità: si chiama Daniela e vive a Elmas. Ha anche altre patologie ma il tumore è il suo incubo. È in cura tra lo Ieo di Milano e la clinica privata di Decimo. Elsa, il nome di fantasia scelto a dicembre da Sardinia Post, sta solo chiedendo di avere ciò che le spetta: l’assistenza sanitaria.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
109
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
109
Share