Onorevole arrestato, la frase su Fb: “Promette, poi scappa come le zanzare d’inverno”

“Per farsi votare promette tutta una serie di cose che con la figura che ricopre nella sua vita può permettersi. Poi scappa come le zanzare d’inverno”. È una delle frasi chiave che ha fatto scattare l’indagine contro Valerio De Giorgi, il consigliere regionale di 57 anni finito ieri ai domiciliari insieme al suo collaboratore 41enne Marco Pili e a un costruttore 54enne di Quartucciu, Corrado Deiana. I tre sono accusati a vario titolo di voto di scambio, corruzione e tentata truffa.

La particolarità dell’indagine, cominciata nel 2019, è che fu proprio De Giorgi a presentare la prima denuncia. L’onorevole si rivolse alle forze dell’ordine perché si sentiva minacciato. Ma analizzando il contenuto delle intimidazioni, la situazione è stata ribaltata dal pm Giangiacomo Pilia: De Giorgi da vittima che era, è diventato indagato

La frase che ha dato il via all’avviso di garanzia è contenuta nell’ordinanza firmata dal gip Giorgio Altieri ed è stata pubblicata oggi su L’Unione Sarda. Gli inquirenti sentirono infatti l’autore di quel commento sui social, scoprendo che durante la campagna elettorale per le Regionali del 2019, De Giorgi avevamo promesso un posto di lavoro a due fratelli. Da lì l’accusa di voto di scambio che, sempre stato all’ordinanza, è stata accertata anche in un’altra occasione.

Prima di entrare nella massima assemblea sarda, De Giorgi era ispettore della Guardia di finanza, lavoro da cui si è messo in aspettativa per fare il consigliere regionale. Nel 2019 è stato eletto attraverso la lista di Fortza Paris, partito lasciato nel giro di pochissimo tempo per entrare in Sardegna Forte, “movimento per la buona politica”, si legge nella pagina Facebook.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share