Coronavirus, un nuovo caso a Sassari. Contagi saliti a 38, di cui 18 a Nuoro

La Sardegna conta il paziente numero 38 di coronavirus. Il dato sul nuovo caso è stato diffuso come sempre dall’Unità di crisi regionale. La persona che ha contratto la malattia si trova a Sassari. Nuoro resta la zona più colpita dell’Isola con 18 contagi per via di un focolaio al San Francesco, dove è previsto anche l’allestimento di un ospedale da campo..

L’emergenza resta altissima in tutta la Sardegna. Massima e straordinaria, come nel resto del Paese. Tuttavia nell’Isola ci sono segnali che fanno ben sperare: su 283 tamponi, 232 sono risultati negativi. E questo impone di seguire in maniera ancora più rigorosa le regole anti-contagio per continuare a limitare la diffusione di nuovi casi. Proprio in quest’ottica ieri notte il premier Giuseppe Conte ha fatto una diretta via Facebook, ripresa da tutte le tv nazionali, nella quale ha annunciato misure di contenimento del virus ancora più restrittive: da oggi e sono al 25 marzo devono restare chiuse tutte le attività che non vendono beni di prima necessità. Clicca qui per consultare il documento integrale di sei pagine.

La reazione dei cittadini non si è fattga attendere: a Cagliari non ci sono persone in giri e anche nei market tante persone entrano indossando la mascherina. Sempre in seguito all’emergenza per il coronavirus, il Comune del capoluogo ha deciso di far slottare di tre mesi il pagamento della Tari e della tassa sul suolo pubblico (leggi qui). Ieri la Regione ha invece annunciato il potenziamento dei reparti di terapia intensiva con l’organizzazione di tre bnuova unità: una nel sud dell’Isola, all’ospedale Santissima Trinità di Cagliari; una al San Francesco di Nuoro per il centro Sardegna; il nord invece verrà coperto con l’attivazione di un nuovo blocco da parte dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Sassari.

Sebbene ieri il presidente del Consiglio abbia annunciato il nuovo decreto operativo da oggi, resta valido il precedente, quello chiamato ‘Io resto a casa’ e che ha imposto il divieto di spostarsi da un Comune all’altro, se non per motivi di lavoro, di salute e di assistenza familiare. Chi si muove deve aver con sé un’autocertificazione che va esibita su richiesta alle forze dell’ordine. Diversamente scatta una denuncia per lesioni e un’ammenda (cioè una pena pecuniaria) da 206 euro. Clicca qui per scaricare il modulo.

 

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share