“Caro assessore Crisponi, mi può spiegare una cosa?”

Riceviamo e pubblichiamo

Desidererei se fosse possibile e per vostro tramite inviare una lettera aperta all’assessore Luigi Crisponi.

Caro assessore Crisponi, ho apprezzato moltissimo l’evento “Turismo. Sollecitazioni Digitali” svolta lunedì 8 luglio 2013 presso un hotel di San Teodoro e riservato alle prime 100/120 richieste di partecipazione ricevute tra i titolari o loro collaboratori delle imprese disciplinate ai sensi della normativa regionale L.R. 22/1984 e L.R. 27/1998 ( hotel, B&B, affittacamere, ostelli, alberghi diffusi ecc. ecc. più i rappresentanti dei Consorzi Turistici, tutti con il limite di una sola persona per struttura).

Io ho compilato regolarmente il form per la domanda di partecipazione pur non avendo i requisiti richiesti, ma essendo solo l’amministratore di un piccolo tour operator on line specializzato nell’incoming (www.sardegna.com), pensavo di poter avere una deroga speciale alla partecipazione. Ho ricevuto invece una mail di risposta con la quale l’organizzazione mi comunicava che non avrei potuto partecipare perché privo dei requisiti richiesti.

Ho quindi pensato di collegarmi alla diretta streaming e con mio vivo disappunto ho notato durante le presentazioni dei partecipanti all’evento che erano presenti almeno le seguenti persone: un rappresentate di un altro tour operator on line sardo specializzato così come noi nell’incoming, persone varie di società di servizi, progettisti dei Gal, amministratori comunali, il presidente della camera di commercio di Nuoro, un rappresentante di Confindustria e cani e porci vari!

Considerato che per l’evento sono state spese risorse pubbliche, anche per inutili annunci sull’Unione Sarda, desidero avere chiarimenti in merito.

Dott. Gian Luca Filippi

Amministratore unico Sardegna.com S.r.l.

 

 

Total
0
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share