Più di mille le firme per i ricci di mare: ‘Tre anni di stop e sostegno a pescatori’

Più di mille sardi hanno già firmato una petizione lanciata in questi giorni sulla piattaforma Change.org. Sta riscuotendo successo l’iniziativa dell’ambientalista Stefano Deliperi del Gruppo intervento giuridico che il primo novembre ha aperto le sottoscrizioni fissando un obiettivo di 1.500 firmatari “per una moratoria della pesca dei ricci di mare“. In tanti ci hanno già provato senza risultato, ma dopo i malumori crescenti degli ultimi anni l’avvio della stagione 2019-2020 per la pesca dei ricci parte con una forte campagna di critica.

LEGGI ANCHE: Pesca dei ricci, parte la protesta social: campagna ‘i ricci mi piacciono in mare’

Per spiegare l’impatto della pesca sui fondali dell’Isola, vengono fatti un po’ di conti. “Ogni pescatore professionale (marittimo o subacqueo) può raccogliere fino a 2.000 ricci di mare al giorno, mentre il pescatore sportivo o ricreativo può raccoglierne (solo il sabato) fino a 50 esemplari – si legge nella petizione online -. Ai soli 182 pescatori professionali subacquei (dati 2018) sarebbe, quindi, consentito raccogliere ben 364.000 ricci al giorno, cioè 2.184.000 ricci alla settimana, più di 8.730.000 al mese, quasi 50 milioni nell’intera stagione di pesca”. A questi dati vanno aggiunti quelli della pesca sportiva e, soprattutto, quelli derivati dai tanti pescatori abusivi.

Per permettere ai ricci di sopravvivere, la petizione lanciata dal rappresentante del Grig chiede “l’adozione di provvedimenti di moratoria della pesca del riccio nei mari della Sardegna per un periodo di tempo di almeno tre anni“. L’obiettivo è quello di consentire “un adeguato monitoraggio scientifico per verificare quali siano i quantitativi di raccolta effettivamente sostenibili, nonché l’individuazione di zone di divieto di pesca permanente per la salvaguardia della specie”. Al tempo stesso si cerca di tutelare i pescatori che si troverebbero senza lavoro, chiedendo anche “l’adozione di provvedimenti per il sostegno ai pescatori professionali del settore per il periodo della moratoria della pesca, anche con il contributo dei fondi comunitari in materia”.

La petizione per chiedere lo stop di tre anni alla pesca dei ricci si trova all’indirizzo https://www.change.org/p/al-ministro-delle-politiche-agricole-alimentari-e-forestali-petizione-popolare-per-una-moratoria-della-pesca-dei-ricci-di-mare.

LEGGI ANCHE: Alghero, crociata contro i ricci a tavola. Il ristoratore: “La specie va protetta”

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
33
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
33
Share