Lettera aperta al governatore Solinas: cacci i mercanti massoni dal tempio

Caro Presidente,

Lei sa bene che questo giornale ha salutato con grande interesse la Sua vittoria alle elezioni regionali del 24 Febbraio. E con ancora maggiore interesse l’applicazione del promesso “metodo Solinas” per la formazione della nuova Giunta. Su questo impegno “rivoluzionario”, è già stato costretto ad alcuni significativi passi indietro, ma c’è poco da scandalizzarsi. Perché si sa che la politica richiede dei compromessi. E quando c’è da accontentare una muta famelica di piccoli diadochi locali, qualche sacrificio è necessario. Avendo vissuto i drammi del governo dell’Ulivo, con Romano Prodi alla guida di una coalizione rissosa e condizionata dai mille ricatti delle pulci con la tosse, siamo gli ultimi a poterci meravigliare.

Però, resta il fatto che sono passati due mesi e la Sardegna può contare solo su una mini-giunta, con ben sette interim retti da Lei. Non proprio uno spettacolo edificante, dopo una vittoria elettorale netta, che avrebbe fatto presagire una strada in discesa, non in salita.

Ma non è questo il punto che preoccupa. Ad allarmare, c’è ben altro. Come ad esempio le voci insistenti che a sabotare i Suoi sforzi siano delle trame di matrice massonica, di cui peraltro Lei sarebbe in qualche modo a conoscenza. Non sappiamo quale possa essere la fondatezza di queste voci, né quanto ci sia di vero negli accostamenti di certi politici al sempre oscuro e opaco mondo delle logge. In Italia, la caccia al massone è sempre stato uno degli sport più praticati. Il più delle volte, è giusto sottolinearlo, del tutto a sproposito. Ma che certe trame massoniche abbiano inquinato i mondi della politica, della finanza, della magistratura e delle Forze Armate, lo dicono un mucchio di inchieste parlamentari e giudiziarie. E dal momento che la Sardegna è sempre stata tradizionalmente sensibile a determinate appartenenze, sarebbe opportuno cercare di vederci chiaro in alcune strane opposizioni verso questo o quel candidato e certi gradimenti in direzione di altri.

Se davvero dovesse essere così, caro Solinas, il consiglio è uno solo: cacci i mercanti massoni dal tempio e faccia la Giunta, anche a costo di perdere qualche pezzetto della coalizione. La stragrande maggioranza dei sardi che l’hanno votata, sarà dalla sua parte.

Guido Paglia

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
98
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
98
Share