Rimpasto, la Lega avverte Solinas: “I nostri tre assessorati non si toccano”

La Lega mette subito le cose in chiaro, nonostante i risultati delle Politiche che l’hanno vista precipitare a poco più del 6 per cento nell’Isola e per giunta insieme al Psd’Az: le tre deleghe non si toccano. Per il rimpasto in Giunta si deve tenere conto dei risultati delle elezioni regionali del 2019 e serve fare in fretta. La posizione della Lega è stata espressa dal coordinatore regionale e neo eletto parlamentare, Dario Giagoni, prima del vertice di maggioranza cominciato ieri poco dopo le 18 a Villa Devoto. Un altolà anche rispetto a Fdi che – forte del suo 24 per cento alle elezioni nazionali – vuole pesare di più all’interno della Giunta Solinas.


Nessun passo indietro, insomma. “Se il presidente vuole fare un rimpasto lo faccia subito – ha detto Giagoni – ma le tre deleghe della Lega non si toccano. Bisogna fare in fretta, non possiamo muoverci con tempi biblici perché ai sardi servono risposte”. Anche per Stefano Tunis (Sardegna 20 Venti) nessun rimescolamento di pesi all’interno della maggioranza: “Le elezioni di cui tenere conto sono quelle in cui i sardi hanno scelto la maggioranza alla guida della Regione, nel 2019. Affronteremo comunque questa discussione con lo spirito di chi ha potuto incassare un voto positivo dal popolo sardo ancora una volta”.

Per Ugo Cappellacci, coordinatore di Fi, le richieste che il presidente fa ai partiti riguardo alle priorità per l’ultimo anno e mezzo di lavoro hanno già una risposta: “Noi abbiamo mandato la nostra piattaforma di rilancio dell’azione della Giunta il 29 aprile scorso. Non è un problema di deleghe, vorremmo parlare di rilancio e non di rimpasto”. Anche per l’Udc non si tratta di numero di assessori. “Le nostre proposte riguarderanno tutto il programma che il presidente vuole portare avanti in questa fine di legislatura. Io sarò pungente e stringente sulla sanità, così come sull’energia, le imprese e i trasporti”, ha detto l’assessore alla Cultura, Andrea Biancareddu.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share