Pigliaru scuote il Pd riunito a Tramatza: “Parliamo troppo poco delle cose fatte”

“Con Massimo Zedda candidato possiamo vincere le elezioni”. Lo ha detto il segretario del Pd, Emanuele Cani, aprendo a Tramatza la conferenza programmatica del partito, momento di sintesi che arriva alla fine di una “fase
d’ascolto nei circoli dei territori” durata settimane e iniziata a fine settembre con l’insediamento della nuova segreteria regionale guidata dall’ex deputato del Sulcis.

“Ora – ha proseguito Cani – dobbiamo lavorare per fare il risultato: il sindaco di Cagliari si è messo a disposizione, abbiamo il Pd, un tavolo politico ed è stato tracciato un percorso che parte quasi in silenzio e dal basso, ma che condivide e coinvolge”. Il segretario ha anche precisato: “Questo di oggi non è un traguardo, ma un punto di partenza per scrivere un’idea e il progetto della Sardegna che vogliamo. Tramatza è una tappa del percorso che sino a oggi abbiamo fatto e che porteremo avanti”. L’appuntamento odierno segue la Direzione regionale della scorsa settimana, nella quale il Pd ha deciso di sostenere Zedda riconoscendo la sua candidatura senza “bisogno di ricorrere alle primarie“, è stata la posizione condivisa.

La conferenza programmatica del Pd arriva a un giorno di distanza dall’investitura di Christian Solinas, da ieri candidato governatore del centrodestra dopo il vertice di Barumini col quale la coalizione guidata da Lega-Psd’Az ha formalizzato la scelta. Il segretario dem critica il metodo: “Non esiste che un ministro come Salvini venga in Sardegna e dica chi deve essere candidato. È una vergogna per l’Isola”.

Alla conferenza di Tramatza è presente anche il governatore Francesco Pigliaru che ha fatto un lungo intervento. “Il Pd – ha detto il capo della Giunta sarda – ha una occasione storica, di rinascita, se ritrova il senso di comunità. Oggi qui, per qualche ora, stiamo sciogliendo le correnti. Allora: se l’obiettivo è questo, bisogna anche costruire una visione. Il che significa avere consapevolezza delle cose fatte. Mi riferisco, per esempio, alla scuola: siamo la regione che in Italia, come certificato da Repubblica, investire di più con ventiquattro nuove istituti in cantiere. Delle borse di studio e del sostegno al diritto allo studio si è detto. Abbiamo rimesso in piedi la Protezione civile che non funziona più coi fax come ai tempi di Cappellacci. Abbiamo l’elisoccorso che sta salvando tante vite umane. Ci siamo impuntati sull’avvio della chimica verde a Porto Torres. Pensiamo ancora alle imprese: le stiamo accompagnando nel loro percorso di cooperazione e di apertura verso nuovi mercati, perché è lì che si cresce: l’internalizzazione, che abbiamo sostenuto anche con la formazione, è un altro risultato di questa maggioranza. Lo sportello unico Suape è uno dei migliori in Italia, creato in nome della semplificazione amministrativa”.

[Foto di Franca Brotzu]

Total
10
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
10
Share