Continuità, l’opposizione va all’attacco: occupate le commissioni, stop ai lavori

Si inasprisce lo scontro tra maggioranza e opposizione sulla continuità territoriale aerea dopo lo slittamento del vertice di Bruxelles al 3 febbraio prossimo. Il centrosinistra non abbassa i toni delle polemiche su come la Giunta gestisce la partita del regime dei voli agevolati in scadenza il 16 aprile. E per protesta i gruppi di minoranza hanno deciso l’occupazione delle aule delle commissioni consiliari. “Uno dei motivi per cui venerdì scorso in Aula la maggioranza ha chiesto il rinvio della discussione sulla continuità era l’incontro in programma oggi a Bruxelles, ma adesso scopriamo che questo appuntamento non c’è e non è mai esistito, si trattava dunque di una fake news“, attacca il capogruppo dei Progressisti, Francesco Agus, protagonista venerdì, con gli altri colleghi dell’opposizione, dell’occupazione dei banchi della Giunta in Consiglio regionale.

E adesso la stessa forma di protesta verrà attuata durante i lavori delle commissioni. Nel pomeriggio sono convocate la Prima e la Seconda: all’esame della commissione Autonomia la legge che introduce i consigli di amministrazione negli enti della Regione in luogo degli amministratori unici. “È inaccettabile – continua Agus – che in un momento in cui tutti i sardi si chiedono risposte sul tema della mobilità, si convochino i parlamentini per discutere la norma che reintroduce i Cda”, attacca Agus spiegando che “c’è un tema istituzionale che riguarda la gestione del Consiglio regionale, indecorosa anche per un condominio”.

Un solo esempio: “La figuraccia che la maggioranza ma anche l’Assemblea tutta, si apprestano a fare il 3 febbraio in occasione della seduta statutaria con all’ordine del giorno il caro trasporti marittimi – prefigura il capogruppo progressista – sono chiamati a partecipare parlamentari ed europarlamentari ma non ci sarà il presidente della Regione impegnato a Bruxelles”. Nel frattempo, la minoranza in commissione Trasporti ha scritto una lettera al presidente del Consiglio regionale, Michele Pais, per avere chiarimenti sulla mancata convocazione straordinaria del parlamentino sul tema della continuità aerea. “Così si disattende il regolamento interno”, denuncia la consigliere Maria Laura Orrù (Progressisti).

“Impediremo che si svolgano i lavori nei parlamentini sino a che il presidente della Giunta Christian Solinas non riferirà in Aula sulla continuità territoriale aerea”, hanno spiegato i consiglieri della minoranza protagonisti dell’azione di protesta. All’ordine del giorno nella prima commissione c’era l’esame del disegno di legge sul reinserimento dei cda negli enti in luogo degli amministratori unici e, a seguire, quello sull’organizzazione negli uffici della Regione. Nella seconda, sempre il ddl sui Cda ma solo per un parere, poi l’audizione dell’assessore dell’Istruzione Andrea Biancareddu sull’offerta formativa della Regione per l’anno scolastico 2020-2021.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share