Bonus ‘Pane e formaggio’, Sassari pubblica il bando: ecco come funziona

Il bonus ‘Pane e formaggio’ della Giunta regionale va avanti. Anche se ai sardi vanno le briciole perché sul pane sono previsti appena 10 euro al mese a persona (addirittura inizialmente erano 5), mentre sui formaggi 30 euro (anche questa cifra aumentano perché erano 25 in origine), il Comune di Sassari ha pubblicato il bando.

Sul sito dell’Amministrazione municipale (all’indirizzo www.comune.sassari.it) sono online tutte le indicaioni per “richiedere i buoni per l’acquisto di prodotti tipici della panificazione a lunga conservazione e di formaggi ovini, caprini e vaccini, prodotti da aziende sarde”, spiega in una nota l’Ufficio stampa del sindaco Nanni Campus.

“La domanda dovrà essere trasmessa esclusivamente tramite il form online, dalle 9 del 26 novembre fino alle 23,59 del 15 dicembre, con accesso tramite Spid. Per qualsiasi informazione e per segnalazioni di eventuali difficoltà nella compilazione o nella trasmissione della domanda online è possibile scrivere a bonuspaneformaggio@comune.sassari.it“.

L’importo mensile del buono è di 30 euro per i nuclei familiari con una sola persona, incrementato di 10 euro per ogni ulteriore componente – è scritto ancora -. Possono beneficiare della misura i nuclei familiari, residenti in Sardegna, che si trovano in una condizione di indigenza, accertata dalla percezione del Reddito di cittadinanza, della Pensione di cittadinanza o del Reddito di inclusione sociale o in alternativa dal valore Isee inferiore a 9.360 euro incrementato a 11.700 euro nel caso di nuclei composti esclusivamente da persone con almeno 67 anni”.

Sulle regole per beneficiare del contributo, dal Comune di Sassari spiegano ancora: “Il buono è destinato per un sesto all’acquisto di prodotti tipici della panificazione a lunga conservazione, mentre i restanti 5 sesti a formaggi ovini, caprini e vaccini, escluso il pecorino romano. Il beneficio avrà la durata massima di 12 mesi, fino ad esaurimento dei 307.834,43 euro assegnati dalla Regione Sardegna al Comune di Sassari”.

Una volte che viene accettato l’accesso alla misura economica, “il valore dei buoni spettanti a ciascun nucleo familiare sarà accreditato nella tessera sanitaria del richiedente che sarà necessario presentare per effettuare gli acquisti. I beneficiari ammessi riceveranno una comunicazione con indicazione della somma assegnata. I buoni potranno essere utilizzati entro il 31 dicembre 2022 per l’acquisto dei prodotti direttamente dagli operatori economici del territorio regionale, il cui elenco sarà pubblicato nella pagina dedicata sul sito del Comune di Sassari”.

Quanto alle aziende, quelle interessate a vendere i propri prodotti arttraverso il bando ‘Pane e formaggio’, possono presentare la propria manifestazione di interesse entro il 31 dicembre 2021 attraverso il sito della Regione.

Total
10
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
10
Share