Aerei, Deiana: “La Sardegna isolata? No, solo tante prenotazioni a vuoto”

“Dal 15 giugno al 15 settembre, sui voli in Continuità territoriale abbiamo contato 260.558 posti liberi. Ciò vuol dire che la Sardegna non è rimasta isolata. Quest’estate, semmai, i biglietti non si trovavano per due ragioni: la prima è che i passeggeri hanno la cattiva abitudine di prenotare un volo e non partire, e non si pagano penali; la seconda è che quando si liberano posti, vengono presi quasi sempre dalle agenzie di viaggio, le quali dispongono di sistemi operativi più rapidi rispetto a chi usa Internet”. Massimo Deiana, l’assessore regionali ai Trasporti, lo dice in una conferenza stampa convocata proprio per spiegare i dati della stagione 2015, segnata dalle polemiche di tanti passeggeri che non sono riusciti a trovare un biglietto.

Deiana si presenta davanti ai giornalisti con le tabelle di ogni singolo volo in Continuità territoriale. E spiega: “Come potete vedere, solo per due giorni, precisamente il 20 luglio e il 24 agosto, e unicamente sulle tratte Linate-Alghero e Alghero-Fiumicino non c’erano posti disponibili. In tutti gli altri casi, anche quando gli aerei hanno volato con un coefficiente di riempimento altissimo, ci sarebbe stata la possibilità di partire”.

La conferenza stampa dell'assessore ai Trasporti Deiana

Di qui le contromisure che l’esponente della Giunta sta pensando di adottare. “Anche se impopolare – dice – non escludo sanzioni per quei passeggeri che prenotano e non si presentano all’imbarco. Vero che in questo modo rischiano di essere penalizzati pure coloro che non partono per via di un reale impedimento. Ma dobbiamo contrastare le cattive abitudini: le false prenotazioni incidono tra il 2 e il 3,5 per cento sulla disponibilità totale dei biglietti”.

L’assessore ha poi illustrato i dati generali dei posti messi in vendita quest’estate. “I passeggeri trasportati sono stati 852.749 a fronte di 1.113.307 posti disponibili dal 15 giugno al 15 settembre”. Deiana ha precisato che inizialmente “l’ammontare dei biglietti per la stagione estiva era di 900.372 unità”. Ma a fine maggio, “viste le previsioni stagionali, ci siamo resi conto che quella capacità di trasporto poteva essere insufficiente. Quindi alle compagnie, attraverso il Comitato paritetico di monitoraggio sulla Continuità territoriale, abbiamo chiesto e ottenuto un aumento di voli o l’impiego di aerei più grandi, pari a un’aggiunta di 212.935 posti. Di fatto non sono stati utilizzati per i problemi legati alle prenotazioni. Ma, per un altro verso, rappresentano un ulteriore e potenziale margine di crescita sull’offerta”.

Gli uffici dei Trasporti sono già al lavoro per scrivere la Continuità territoriale numero 7. “La settimana prossima – conclude l’assessore – abbiamo un incontro a Roma con Ministero ed Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile). Chiederemo nuove risorse: attualmente gli oneri di servizio pubblico da Cagliari, Alghero e Olbia verso Fiumicino e Linate ci costano 44 milioni. Al Governo ne sollecitiamo almeno altri 50, con l’obiettivo di applicare la tariffa unica tutto l’anno e non 9 mesi su 12 come succede adesso”. (al. car.)

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share