Servitù, Piras (Sel): “No alla Trident, Pigliaru intervenga subito”

“Nei prossimi giorni la Sardegna, con il poligono di Teulada, sarà invasa, per terra e per mare, dalla Trident Juncture, la più imponente esercitazione militare degli ultimi anni. Una esercitazione mostruosa, nonché un grottesco esercizio muscolare della Nato con un violento impatto ambientale sulla Sardegna, per l’ennesima volta teatro dei giochi di guerra delle potenze occidentali”. Lo afferma, in una nota, il deputato di Sel Michele Piras, componente della commissione Difesa di Montecitorio. “Il Presidente della Regione Pigliaru convochi immediatamente la conferenza regionale sulle servitù militari e tutte le rappresentanze del popolo sardo – prosegue Piras -. È giunto il tempo che alle prese in giro si risponda con il conflitto istituzionale e la mobilitazione sociale, anche per rimediare al grave errore compiuto di lasciare che la vertenza sulle servitù militari sarde venisse declassata da battaglia di popolo a tavolo tecnico-istituzionale. I sardi sono stanchi di povertà, sottosviluppo, occupazione militare e dissesto idrogeologico. Basta servitù militari, ora è necessario un radicale cambio di strategia”, conclude il deputato di Sel.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share