Servitù militari, vigilia tesa pre-corteo a Teulada. Pressing per autorizzazione

“La comunicazione della manifestazione è stata regolarmente consegnata. A parte alcune dichiarazioni alla stampa del questore non abbiamo ricevuto formalmente alcuna comunicazione negativa. Saremo a Teulada”. È la posizione di Usb e Cobas Scuola in merito alle polemiche su fogli di via e autorizzazioni per la protesta in programma domani dalle 10:30 a Porto Pino contro le esercitazioni della Trident e contro le basi militari in Sardegna.

In realtà – ha annunciato Angelo Cremone di Sardegna Pulita – la mobilitazione comincerà a Teulada stasera a partire dalle 18:30 con canti, tamburi e fiaccolata contro la guerra. I partecipanti rimarranno nelle vicinanze della base per tutta la notte per poi unirsi alla manifestazione domani mattina. “Siamo qui per due motivi – ha detto Salvatore Drago, Usb – contro le esercitazioni, ma anche contro questi 12 fogli di via che allontanano altrettante persone da Teulada. Per noi è assurdo, non si può criminalizzare il dissenso. Usb è per la smilitarizzazione del territorio: i poligoni devono essere bonificati per creare un’economia di pace e non di guerra”. In campo anche Cobas Scuola: “Siamo preoccupati per la situazione – ha detto Mariella Setzu – chi ha a cuore la democrazia deve allarmarsi. Invitiamo i nostri iscritti e simpatizzanti a partecipare”. Cobas contesta anche la presenza delle forze armate nelle scuole con conferenze: “Organizzeremo – ha detto Giorgio Canetto, Cobas – seminari nelle scuole per far capire che ci sono altre verità”. La questione autorizzazioni intanto arriva in parlamento: il deputato di Unidos Mauro Pili ha presentato un’interrogazione: “Il ministro dell’Interno deve intervenire con somma urgenza per autorizzare la manifestazione ed evitare gravi tensioni nell’area esterna del poligono militare di Teulada. Il governo ha il dovere di garantire al Popolo Sardo la libertà di manifestare il legittimo diritto alla protesta contro un atteggiamento invasivo e prevaricatore dello Stato”. Appello anche di Sardegna Libera: “Il Questore – dice Claudia Zuncheddu – autorizzi il corteo di martedì a Teulada”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share