Inchiesta Fluorsid, piano della società: investimenti sulla sicurezza ambientale

Vale circa 22 milioni di euro il piano di investimenti varato dalla Fluorsid per ammodernare l’area attorno allo stabilimento di Macchiareddu e migliorare ulteriormente il rispetto della sicurezza ambientale anche dopo l’inchiesta aperta dalla Procura di Cagliari per presunto inquinamento. La società del presidente del Cagliari calcio, Tommaso Giulini, nonostante sia parte offesa nel procedimento affidato al sostituto procuratore Marco Cocco, ha deciso il nuovo piano di investimenti. Lo chiarisce l’avvocato Guido Manca Bitti, che assiste l’azienda.

La notizia arriva il giorno dopo che dieci dei quindici indagati hanno proposto di patteggiare 23 mesi e 70 mila euro di multa a testa. La richiesta sarà valutata dal giudice Giampaolo Casula il 25 luglio prossimo.

“La decisione di deliberare e avviare l’imponente piano di investimenti per armonizzare l’impatto ambientale e incrementare la sicurezza – spiega l’avvocato Manca Bitti – seppure utile alla complessiva definizione del procedimento penale, conferma e accresce la costante determinazione della società di realizzare un modello di produttività corretto e aggiornato dal punto di vista ambientale”.

LEGGI ANCHE: Il Gip: “La Fluorsid inquinava per risparmiare”

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
20
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
20
Share