Fabbrica di bombe, slitta udienza al Tar. A Cagliari sit-in contro l’ampliamento

Sit-in contro l’ampliamento della fabbrica di bombe che ha sede a Domusnovas. Un gruppo di manifestanti ha dato vita a un presidio davanti alla sede del Tar questa mattina a Cagliari. Protestano contro la fabbrica che produce bombe nel Sulcis e sostengono il ricorso presentato da Italia nostra, Comitato riconversione Rwm, Usb, Arci, Assotziu consumadoris, Legambiente e Centro sperimentazione autosviluppo per l’annullamento delle autorizzazioni rilasciate dal Comune di Iglesias alla Rwm Italia Spa che chiede di allargare il perimetro della fabbrica.

L’udienza,  su richiesta dei ricorrenti che hanno chiesto di poter analizzare la perizia consegnata dal consulente tecnico del tribunale, è stata rinviata al primo aprile. “Abbiamo chiesto un rinvio – ha detto l’avvocato Andrea Pubusa – perché la relazione è stata depositata di recente e vogliamo contestarne alcune conclusioni”. Uno dei punti più controversi riguarda le procedure di Valutazione di impatto ambientale (Vas) e di Valutazione di incidenza ambientale (Via), fulcro anche della consulenza del perito.

Nonostante il progetto di ampliamento presentato dalla fabbrica che appartiene al gruppo tedesco Rheinmetall, sullo stabilimento sardo soffiano venti di crisi dopo la sospensione delle licenze di esportazioni di armi verso l’Arabia Saudita e gli Emirati Arabi. L’azienda aveva minacciato infatti di lasciare a casa 160 persone.

LEGGI ANCHE: L’azienda annuncia i licenziamenti: pronta la protesta dei dipendenti Rwm

LEGGI ANCHE: Il comitato e la verità sulle bombe Rwm: “Notizie false sulla crisi dell’azienda”

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
8
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
8
Share