Allevatore ucciso a Ortueri, il parroco: “Per la nostra comunità è uno strazio”

Si svolgeranno questo pomeriggio alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Nicolò a Ortueri (Nuoro) i funerali di Marcello Musu, l’allevatore di 54 anni ucciso venerdì mattina nelle campagne del paese in località Suergiu e Sa Ide.

Solo stamattina il magistrato ha restituito la salma ai familiari dopo l’autopsia eseguita dal medico legale Roberto Demontis al policlinico di Monserrato, che ha accertato la causa di morte: tre colpi di arma da fuoco all’altezza della testa con il colpo di grazia alla nuca, non hanno lasciato scampo all’allevatore che andava nel suo podere per accudire il bestiame. I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Nuoro, guidati dal maggiore Michele Cappa, procedono con interrogatori, perquisizioni e posti di blocco e scandagliano anche il passato dell’uomo: Musu era stato arrestato e poi scagionato nel lontano 1993 per il tentato omicidio di un compaesano.

La cerimonia funebre sarà celebrata dal parroco del paese don Giovanni Cuccui: “È un momento molto triste per la comunità che ha lasciato tutti attoniti – ha detto all’Ansa il sacerdote – Erano decenni che non succedevano atti del genere qui a Ortueri e non ci sono parole per raccontare lo strazio di una morte così violenta. Marcello Musu era un padre molto presente e attaccato ai suoi due bambini. È una grande mancanza per la famiglia”. [foto archivio]

LEGGI ANCHE: 

Total
1
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
1
Share