Il vicesegretario Pd: “C’è solo rancore nelle accuse di Soru a giunta Pigliaru”

“Le accuse di Renato Soru sono quantomeno inopportune e ingiustificate”. Lo scrive in una nota Franco Sabatini, vicesegretario del Pd sardo che replica a quando detto ieri dall’eurodeputato durante il convegno di Autodeterminatzione al Nuoro. Soru era uno dei relatori e a margine dell’incontro ha fatto sapere che “come Andrea Murgia (il candidato presidente degli indipendentisti)” contesta “l’operato della giunta Pigliaru”.

“In questa delicata fase politica – ha scritto Sabatini – il polo riformista è impegnato a ricercare i punti nodali di un programma che vuole essere fortemente innovativo e che mira a coinvolgere tutte le componenti di una stessa anima. Il Partito democratico della Sardegna ha avviato da tempo la conferenza programmatica con dibattiti e confronti aperti a tutti e organizzati in tutta l’Isola. Lo scopo – ha spiegato ancora il vicesegretario – è quello di individuare una proposta di rinascita e sviluppo, proprio partendo dall’analisi costruttiva degli errori del passato. Penso che chiunque ritenga di dover fare, in maniera costruttiva, degli appunti su eventuali sbagli commessi e desideri proporre delle soluzioni di rottura, debba farlo in quella sede”.

Rivolgendosi a Soru, il vicesegretario dem ha aggiunto: “Sono inaccettabili, pertanto, gli attacchi fuori casa lanciati dall’eurodeputato contro il presidente Pigliaru e contro tutta la maggioranza che lo sostiene. All’interno di una formazione politica, ci sono spazi per tutte le diverse anime: si può discutere, ragionare insieme, trovarsi d’accordo e anche dissentire sulle posizioni altrui, ma non può prevalere un sentimento di risentimento che sfocia nel rancore. La politica non può vivere né di risentimento né di rancore”.

Total
17
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
17
Share