Seminterrati abitabili col Piano casa. L’opposizione: “Una scelta scellerata”

Dopo aver dato il via libera a una colata di cemento, autorizzando un aumento volumetrico sino al 50 per cento per gli alberghi, la maggioranza di centrodestra in Consiglio regionale oggi ha autorizzato la concessione dell’abitabilità per i seminterrati. Si così è nuovamente infiammata la discussione del disegno di legge sul Piano casa. “Una scelta scellerata e vergognosa del centrodestra a trazione sardoleghista – accusano i Progressisti -, perché metterà a rischio la sicurezza delle persone e darà vantaggi solo a chi darà in affitto spazi non dotati di requisiti minimi”. L’articolo in questione – il numero 5 – è stato approvato stamattina dall’Aula e, per la verità, prevede che “il recupero a fini abitativi è vietato nelle aree dichiarate di pericolosità idraulica elevata o da frana elevata“.

LEGGI ANCHE: Piano casa, colata di cemento pronta: agli hotel nuove cubature sino al 50%

È passato comunque all’unanimità un emendamento del Pd che esclude la possibilità di ospitare strutture sanitarie in seminterrati. Tuttavia le minoranze, in particolare i Progressisti, insistono: “Non c’è considerazione per i cambiamenti climatici che stanno interessando anche la Sardegna, con alluvioni e piogge torrenziali sempre più improvvise che potrebbero interessare un domani zone oggi considerate esenti da rischio”. La norma interessa interventi di recupero ad uso residenziale anche di pilotis e locali al piano terra. Contro questo provvedimento si è già scagliato il leader nazionale dei Verdi, Angelo Borrelli, che ha annunciato un ricorso al Governo per fermarlo. Archiviato l’articolo 5, l’Assemblea ha di colpo accelerato i tempi della discussione del ddl votando il via libera all’articolo 6 sul riuso degli spazi di grande altezza, e sta esaminando il 7 sulle condizioni di ammissibilità degli interventi. In totale il testo è costituito da 21 articoli. Non è escluso che il via libera definitivo possa arrivare già domani.

LEGGI ANCHE: I Verdi dichiarano guerra al Piano casa: “Un ricorso al Governo per impugnarlo”

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
37
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
37
Share