Il trasporto vietato senza super green pass diventa un caso politico

Monta la protesta dei sardi non vaccinati che non possono imbarcarsi su un aereo o una nave per ricevere cure prenotate da tempo in altre regioni. E la politica non resta a guardare. “Sostenere il diritto alla mobilità di tutti gli Isolani sprovvisti di super green pass”, è l’appello della capogruppo dei Riformatori, Sara Canu, che invita il governatore, Christian Solinas, a intercedere con il Governo, magari in accordo con il presidente della Sicilia Musumeci, affinché sia garantito il diritto alla continuità territoriale.

“Negli ultimi giorni – spiega – tanti sardi non hanno potuto raggiungere altre Regioni, e così ricevere cure che avevano prenotato da tempo, perché privi di certificazione verde, e quindi impossibilitati a salire su un aereo o su una nave”.

L’ultimo caso, ricorda l’esponente dei Riformatori, riguarda una mamma che “non ha potuto accompagnare la figlia neonata trasportata con un volo militare da Alghero al Gaslini di Genova“. Ma, avverte, “è solo una delle tante segnalazioni di questi giorni“.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share