I Fratelli d’Italia sardi: “Vinceremo le Politiche di marzo e le Regionali 2019”

“Ci candidiamo a vincere le elezioni politiche di marzo e poi a governare la Regione in vista della tornata del 2019”. È questo l’obiettivo di Fratelli d’Italia illustrato questa mattina in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il deputato Bruno Murgia, il consigliere regionale Paolo Truzzu, il coordinatore sardo del partito, Salvatore (Sasso) Deidda, e il capogruppo in Consiglio comunale, Alessio Mereu. “Nel prossimo governo di centrodestra puntiamo ad avere più rappresentanti sardi – ha detto Murgia – così da tutelare con più forza i nostri diritti”. Il parlamentare ha ricordato che alla Camera il gruppo di Giorgia Meloni è risultato il più produttivo: “Tra le altre cose, negli ultimi 12 mesi siamo stati i primi a sollevare la questione degli sbarchi di algerini che rispetto agli anni precedenti sono
stati il 500 per cento in più”.

Fdi dà un giudizio negativo sul governo Gentiloni, come anche sulla Giunta Pigliaru. “La maggioranza ha approvato tutti gli articoli della Finanziaria a dicembre così da poter spendere subito nei territori in campagna elettorale per le politiche”, ha sottolineato Paolo Truzzu. Un voto all’operato di questa Giunta? “Davvero, non sono pervenuto”. Tanto più che “in questi giorni, anche sui trasporti, il centrosinistra presenta un quadro più roseo di quello che è, la verità – ha chiarito Truzzu – è che sulla continuità territoriale hanno realizzato un bando sbagliato”. Quanto alla sanità, per Fratelli d’Italia “l’Ats (la Asl unica) si dimostra un gigante inutile”. Truzzu ha poi annunciato: “La Finanziaria 2018 che sarà varata martedì 9 gennaio prevede accantonamenti per 680 milioni di euro, 165 in meno rispetto a quanto previsto dalla finanziaria nazionale”. Ecco perché, secondo il consigliere regionale “c’è il rischio che la manovra in corso d’approvazione sia impugnata dal Governo, come era accaduto con il disavanzo tecnico della manovra 2016”. Ancora Truzzu: “Dei 127 milioni del piano LavoRas contenuto in un maxi emendamento della maggioranza, ben 102 erano a disposizione della Regione già all’inizio della legislatura, ma la Giunta non è stata in grado di spenderli”.

Il coordinatore Deidda ha sottolineato l’importanza di “essere riusciti a ricostruire una filiera per il partito, con un rappresentante in Parlamento, in Consiglio regionale e nel consiglio comunale di Cagliari”. Alessio Mereu si è soffermato sui problemi della Giunta Zedda con i sardisti (“Sapevamo che quel patto avrebbe prodotto questi risultati”) e sulla tassa per la raccolta dei rifiuti, “alta a fronte di un servizio peggiorato”.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share