Cemento sul mare a Castiadas e Arbus: progetti del 2017 targati centrosinistra

L’assalto alle coste della Sardegna, come nei due progetti approvati dalla Giunta di Christian Solinas il primo aprile, sono un’iniziativa che parte da lontano. Un percorso cominciato nel 2017 dal centrosinistra. Così si ricava dagli atti allegati alla stessa delibera che a Piscinas, nel Comune di Arbus, ha autorizzato la riqulificazione – con premio volumetrico – dell’hotel Le Dune; a Castiadas, invece, costa est dell’Isola, sarà realizzato un albergo ex novo. I due interventi valgono rispettivamente 9.237.480 euro e 14.647.790 euro. Ovvero non si tratta di ri-tinteggiare pareti e fare uno sgabuzzino. Ma sono opere importanti e con un alto impatto sull’ambiente.

I due progetti hanno incassato l’ok con un unico voto perché fanno parte di un programmo di investimento avviato con un “Contratto di sviluppo in data 14 dicembre 2017”, è scritto nella delibera del primo aprile (qui il testo integrale). L’accordo è stato sottoscritto dalla Regione con Invitalia spa, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo. L’Isola, come noto, era guidata allora dal governatore Francesco Pigliaru, mentre il timone dell’Urbanistica l’aveva Cristiano Erriu. L’assessorato direttamente interessato era però quello al Turismo che “il 20 marzo 2017 ha dato parere positivo al programma”. Cioè al blocco di interventi a Piscinas e Castidias. In sella agli uffici del Turismo c’era da undici giorni Barbara Argiolas, visto che il 6 marzo era stato ufficializzato il rimpasto, con l’ingresso di quattro nuovi assessori, tra cui la Argiolas che prese il posto di Francesco Morandi (leggi qui).

Sardinia Post ha contattato questa mattina la srl ‘Le dune service’, proprietaria dell’albergo sul mare a Piscinas. Il nostro giornale ha chiesto all’amministrazione di conoscere nel dettagli gli intervento che verranno realizzati. Al momento la struttura è classificata come un quattro stelle. Ma con oltre dieci milioni di investimento, è certo che ci sarà un aumento di categoria, probabilmente sino a quella lusso.

Sul progetto di Castiadas, invece, si conoscono più particolari, contenuti nella stessa delibera del primo aprile. Il nuovo hotel sarà realizzato all’interno di una’area che occupa una superficie di 71.445 metri quadrati, di cui 59.288 in zona F2 (turistica) e i restanti 12.157 in zona H, di tutela integrale e per questo non edificiabile. Complessivamente i metri cubi autorizzati sono 10mila. Su questo intervento, a luglio 2019 si era espresso a favore anche il Comune di Castiadas. Lì l’albergo a cinque stelle dovrebbe nascere nei parcheggi di Monte Turnu, davanti all’omonima spiaggia che è un gioiello di sabbia bianchissima e acqua cristallina (foto dal sito Sardegnatoujours). L’investimento è stato presentato dalla srl Domus Sardinia.

Al. Car.
(@alessacart on Twitter)

Total
470
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
470
Share