Nell’estate dei camerieri che non si trovano, la Finanza scova 24 lavoratori in nero

Ventiquattro lavoratori in nero e 11 sanzioni ad altrettanti gestori ristoranti e bar. È il bilancio dell’attività ispettiva svolta nelle località turistiche dalla Guardia di finanza. I numeri sono relativi a 41 controlli.

I militari delle Fiamme gialle sono entrati in azione a Sassari, Olbia, Alghero, Tempio Pausania, Badesi, Palau e Santa Teresa Gallura. “In particolare, durante gli accertamenti svolti all’interno di un ristorante a Santa Teresa sono stati scoperti cinque lavoratori in nero di cinque, il 100 per cento. A carico dell’esercizio commerciale, oltre alle relative sanzioni, è stata proposta la chiusura dell’attività”, fanno sapere dal comando regionale.

In un altro ristorante della stessa località turistica, “è stata rilevata la presenza di tre lavoratori in nero su un totale di nove, il 33 per cento. Pertanto, anche in questo caso è stata avanzata proposta di sospensione dell’attività imprenditoriale e sono state elevate le sanzioni”. Tre lavoratori senza contratti sono stati trovati anche in un bar di Tempio. A Badesi, invece, in due sono risultati non contrattualizzati.

[Foto d’archivio]

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
146
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
146
Share