Latte, pastori tiepidi su bozza accordo: “Decideremo tutti insieme cosa fare”

“Non abbiamo preso ancora una decisione, ma vedremo tutti insieme cosa fare: bisognerà fare un’analisi, questo è un gruppo spontaneo. Certo così non si può andare avanti: noi abbiamo buttato in questi giorni 15 milioni di lavoro”. Così uno dei rappresentanti dei pastori, Gianuario Falchi, al termine del vertice.

“Quella di oggi è una bozza – ha continuato – e sarà la gente a decidere. Loro dicono che più di così non si poteva fare, ci hanno chiesto di firmare subito. Ma noi vedremo il da farsi. Non sono soddisfatto del prezzo. Ma sono fiducioso, secondo me si potrà arrivare all’euro. Ci sono anche paletti per il futuro”.

Stop ai presidi? “Non lo sappiamo – ha detto – molti pastori non li conosciamo. Ci è stato detto che da lunedì non ci sarà più tolleranza. Ma fuori c’è gente molto civile: i danni fatti, che condanno, sono stati pochissimi, molto meno dei danni che hanno subito i pastori”, ha concluso Falchi.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
43
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
43
Share