Energia, Adiconsum: “I fornitori stanno mandando via i clienti morosi”

“Stiamo raccogliendo sul territorio un numero crescente di segnalazioni da parte di consumatori che si vedono comunicare dalle società di luce e gas la rescissione dei contratti di fornitura o modifiche delle condizioni che introducono pesanti aumenti delle tariffe”. Lo denuncia Adiconsum Sardegna che parla di “scrematura dei clienti” da parte delle aziende che vendono energia.

“Nelle ultime settimane – spiega il presidente Giorgio Vargiu – sempre più utenti della Sardegna vengono contattati dal proprio fornitore che comunica la conclusione unilaterale della fornitura di luce o gas. Questo accade a coloro che hanno contratti in scadenza e si vedono proporre rinnovi a condizioni estremamente peggiori e a tariffe molto più alte rispetto a quelle pagate fino ad oggi. Ad essere colpiti – precisa Vargiu – sono soprattutto gli utenti considerati ‘a rischio’, perché morosi o in ritardo con i pagamenti delle bollette”.

Per Adiconsum Sardegna, la strategia adottata dai fornitori di energia è “allontanare i clienti che possono rappresentare un pericolo sul fronte dei pagamenti e che magari non hanno la domiciliazione bancaria delle bollette – prosegue Vargiu –. La prassi è stata riscontrata in questi giorni in tutta Italia e rappresenta un enorme danno per gli utenti, costretti a cercare altri fornitori a condizioni estremamente più svantaggiose, con pesanti ripercussioni sulla spesa per l’energia”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share