C’è l’accordo tra Abbanoa, i Comuni ed ex Ato: progetti pilota per 3 milioni

C’è l’accordo sulla razionalizzazione degli appalti per opere importanti al servizio delle comunità fra la gestione commissariale straordinaria per la regolazione del Servizio idrico integrato della Sardegna (ex Ato), Abbanoa e alcuni comuni della Sardegna: Baunei, Santadi e Aglientu.

Si tratta di progetti pilota che saranno valutati anche per altre amministrazioni locali. I Comuni potranno gestire alcuni interventi nelle reti idriche e fognarie dei propri territori, occupandosi dell’iter di realizzazione, assumendosi direttamente la responsabilità della progettazione, della gara d’appalto e della realizzazione delle opere.

L’ex Ato” manterrà le funzioni di controllo e di erogazione mentre Abbanoa supervisionerà le procedure e, una volta completate, le prenderà in gestione e le metterà in esercizio. In questo modo i tempi e i passaggi burocratici saranno notevolmente inferiori rispetto al normale iter.

Il risultato di questo accordo è che gli interventi meno complessi non saranno più “centralizzati” in un’unica struttura, ma avranno una gestione diffusa sotto la diretta responsabilità delle comunità locali, velocizzando la spesa delle risorse e dando impulso all’economia dei territori.

Questi accordi con i Comuni rappresentano una prima leva da azionare per imprimere un’accelerazione agli interventi nei singoli territori” ha spiegato l’amministratore unico di Abbanoa, Alessandro Ramazzotti. I primi interventi con questa nuova procedura, per 3,3 mln di euro, riguarderanno quindi i comuni di Santadi, Aglientu e Baunei. Altre 25 opere potranno seguire lo stesso iter per un investimento complessivo di circa dieci milioni.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share