Caro-energia, allarme dei sindaci. Truzzu: “Cagliari rischia di stare al buio”

Il caro-bollette, con i costi dell’energia alle stelle, rischiano di mettere in ginocchio anche le pubbliche amministrazioni, non solo le famiglie. L’allarme lo solleva per tutti il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu.

Il primo cittadino del capoluogo sardo spiega che in città “le spese per l’illuminazione sono passate da due a sei milioni di euro annui”. Ciò significa che Cagliari rischia di stare al buio. Per questo Truzzu propone alla Regione “di aumentare del 25 per cento il Fondo unico per gli enti locali”, in modo tale che i Comuni possano attingere a quelle risorse per coprire i maggiori costi.

Sull’energia Truzzu parla di “cifre insostenibili” e disegna lo scenario peggiore: senza un intervento da parte della Giunta di Christian Solinas, i Comuni saranno costretti a “tagliare su scuola, trasporti, assistenza sociale, sicurezza, mercati”. Anche perché non è pensabile l’aumento ulteriore delle tasse.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share