Bonus vacanze, c’è il boom di richieste. Ma in Sardegna l’incentivo ‘vale meno’

In meno di ventiquattro ore ne sono stati erogati in tutta Italia quasi 150mila (146.030), per un valore economico vicino ai 70 milioni di euro (67.761.450 euro). Sono i ‘Bonus vacanza’, la punta di diamante del decreto Rilancio del Governo, dotata di ben 2,4 miliardi di fondi, che il ministro Dario Franceschini ha definito “un aiuto concerto alle famiglie, agli alberghi e alle imprese turistiche”. E sono 451 i nuclei familiari che hanno già speso il buono nelle strutture ricettive che aderiscono all’iniziativa.

Ancora difficile fare i calcoli per la Sardegna all’indomani della partenza effettiva della misura, ma una cosa è sicura: “Le chiamate di informazioni alle nostre strutture e di richieste di utilizzo del bonus sono cresciute esponenzialmente in poche ore – spiega Paolo Manca, presidente di Federalberghi Sardegna -, fino ai giorni scorsi c’erano state pochissime richieste, mentre ieri, primo giorno di utilizzo, c’è stato il boom”.

Molte delle associazioni che riuniscono gli operatori turistici (da Confturismo a Federturismo, da Assoturismo a Confindustria Alberghi) a livello nazionale si erano dimostrate “tiepide” e dubbiose sull’efficienza del provvedimento. “Per le piccole strutture può diventare un problema – chiarisce Manca -, in sostanza con questa gestione accade che l’operatore anticipa, di fatto, i soldi del bonus, e non è ancora chiaro sei sarà spendibile già con le prime scadenze fiscali di luglio e agosto. Per chi ha dimensioni e giro d’affari modesti diventa più pesante”.

Gli albergatori hanno anche stretto un accordo con l’Abi, che riunisce le banche, per poter convertire il bonus in liquidità e venire incontro alle imprese, ma ancora gli istituti di credito non hanno avviato le procedure.

E per l’Isola, alle prese con una ripartenza difficile della stagione turistica, il bonus può rivelarsi un ostacolo in più. “Sulla Sardegna come ben sappiamo, incide molto il costo del trasporto. In definitiva, se per le famiglie italiane che scelgono altre destinazioni sulla Penisola il bonus riesce a coprire fino all’80 per cento del costo dell’intera vacanza, qui in Sardegna arriva al massimo al 30 per cento di risparmio”. (red)

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
16
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
16
Share