Aeroporto di Cagliari, a luglio boom di passeggeri. Numeri da pre-pandemia

Boom di passeggeri dall’inizio dell’estate all’aeroporto di Cagliari-Elmas, dove i dati sono stati sempre in crescita e in costante avvicinamento ai numeri pre-pandemia. Maggio ha fatto registrare 412.600 passeggeri, con una crescita del 5 per cento rispetto allo stesso mese nel 2019; giugno si è assestato a 511mila passeggeri, in linea con i valori del 2019, mentre luglio ha raggiunto 582.400 passeggeri, di cui circa 180.500 internazionali, che rappresentano il 32 per cento del totale e che riportano la crescita del segmento estero molto vicina al 2019, quando la percentuale di passeggeri provenienti dai voli internazionali era del 34 per cento sul totale.

Anche sul numero complessivo dei trasportati, luglio 2022 si allinea al 2019, con sole 4000 unità in meno. Ma c’è un ulteriore dato da evidenziare che attiene al segmento domestico: luglio registra, infatti, 402.000 passeggeri nazionali, superando nettamente il record del 2019 di 383.500. Questo nonostante all’appello di luglio siano mancati oltre 500 voli in continuità territoriale nel confronto con lo stesso mese del 2019 (800 a luglio ’22 contro i 1.300 di luglio ’19, per una riduzione di circa il 38 per cento) in base a quanto previsto dall’attuale decreto. A tale riduzione di voli ha corrisposto una perdita di circa 43.000 passeggeri provenienti dalle linee Linate-Cagliari e Fiumicino-Cagliari (meno 29 per cento). Una crescita che premia gli sforzi messi in campo dalla Sogaer per incrementare sia il numero di nuove rotte nazionali sia le frequenze di quelle già operative sullo scalo. A riconferma della netta ripresa del traffico aereo, nei primi sette mesi di quest’anno, l’aeroporto “Mario Mameli” segna 2.370.000 passeggeri, dato che evidenzia una crescita del 125,48 per cento nel raffronto con lo stesso periodo del 2021.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share