Mahmood e la sua ‘No potho reposare’: su RaiUno col Coro femminile di Orosei

Erano solo in dieci, ma la delegazione del Coro femminile Intrempas di Orosei ha portato a Domenica In la loro forte carica intervenendo in “T’amo“, la rivistazione che Mahmood ha fatto della celebre “A Diosa” (più nota come “No potho reposare“). Il brano è dedicato alla madre del vincitore di Sanremo 2019, che ha voluto al suo fianco il coro delle sue compaesane di Orosei. “Purtroppo, a causa delle restrizioni dovute al Covid, non saremo al completo, ma solo una rappresentanza di 10 elementi – avevano anticipato su Facebook le cantanti del Coro femminile Intrempas -. Con il cuore, però, noi siamo tutte lì a portare in alto il nome del nostro coro”.

LEGGI ANCHE: Mahmood e la sua ‘No potho reposare’: Sardegna tra Tazenda e coro di Orosei

Presentato da Mara Venier al pubblico di RaiUno, Alessandro Mahmood si è presentato da solo sul palco per cantare le strofe di “T’Amo” poi è stato raggiunto dalle dieci donne di Orosei e insieme hanno intonato il ritornello che riprende la versione che Andrea Parodi e i Tazenda fecero del canto, scritto da Salvatore Sini, conosciuto anche lontano dal Tirreno: dopo averla registrata assieme all’indimenticata voce dei Tazenda, il chitarrista statunitense Al Di Meola continua a proporla al suo pubblico in giro per il mondo.

Marcello Zasso

 

 

Total
38
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
38
Share