Pecorino romano dop: gara di ricette fra istituti Alberghieri

Il Consorzio del Pecorino romano Dop lancia una sfida ai giovani con ‘In corso d’pera’. Si tratta di un’iniziativa rivolta agli istituti Alberghieri di Sardegna, Lazio, Campania e Puglia con l’obiettivo di far conoscere a futuri professionisti dell’enogastronomia un prodotto di eccellenza protetto da marchio di tutela.

Sarà un vero e proprio concorso perché le classi partecipanti si metteranno in gioco in un contest culinario online che prevede l’ideazione, la realizzazione e il racconto di due ricette: un piatto unico e un dolce con il Pecorino Romano Dop. A sfida conclusa, il Consorzio premierà per ogni regione la classe che avrà saputo valorizzare al meglio, nelle proprie preparazioni, uno dei prodotti caseari più noti in Italia e all’estero, ingrediente principe di molti piatti popolari italiani, dalla carbonara alla cacio e pepe, dall’amatriciana alla gricia. Il Pecorino romano DOP porta con sé anche valori culturali, essendo il frutto di una sapienza millenaria, del legame con il territorio e l’umanità che lo abita.

“Il nostro Consorzio sta puntando moltissimo sui giovani. Perché ci crediamo e perché siamo convinti che i ragazzi possano portare un tocco di freschezza e di novità in una tradizione che resta solida ma che ha saputo evolversi per andare incontro ai gusti dei consumatori”, dice il presidente del Consorzio di tutela del Pecorino romano Dop, Gianni Maoddi.

Secondo lo chef del Consorzio, Matteo Barbarossa “la caratteristica principale del Pecorino romano è la sua grande versatilità che consente di utilizzarlo dall’antipasto al dolce. E poi le straordinarie qualità organolettiche, aspetto fondamentale in un’epoca in cui sono aumentate allergie e intolleranza come quella al lattosio: il Pecorino romano ne è naturalmente privo, grazie alla sua stagionatura, e questo fa un’enorme differenza rispetto a tanti competitor”.

In corso d’opera vuole far scoprire a ragazzi e ragazze di formazione enogastronomica cosa significa produrre, tutelare e usare in cucina un fiore all’occhiello della nostra tradizione agroalimentare. Tutte le informazioni per partecipare al progetto sono disponibili su pecorinoromano.com. Le iscrizioni a “In corso D’Opera” sono aperte fino al 15 dicembre.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share