‘Sportello in spalla’, l’Isola in Europa: progetto sui giovani, menzione d’onore

Nuovo riconoscimento per ‘Sportello in spalla’, il progetto dedicato ai giovani e inserito negli interventi promossi dall’Ue. Agli ‘Eurodesk awards 2021’, ‘Zaino in spalla’ ha ottenuto una menzione d’onore che si aggiunge al riconoscimento ottenuto lo scorso anno, come miglior iniziativa europea dedicata ai ragazzi.

‘Sportello in spalla’ è un’idea della professionista gavoese Valeria Sanna che nel 2009 lo ha ideato attraverso l’associazione Malik. Adesso è arrivata la menzione d’onore che prova, per un altro anno ancora, l’importanza del progetto che si occupa, tra le altre cose, di favorire gli scambi culturali. Quindi esperienze in contesti sociali differenti, perché la formazione civica è un tassello che va di pari passo con l’inserimento lavorativo.

Per via della pandemia, i premi sono stati consegnati online, in attesa che le attività, anche quelle istituzionali, possano riprendere in presenza. “Siamo molto contenti del riconoscimento – dice la Sanna -. ‘Sportello in spalla’ si rivolge ai giovani che vivono nelle aree con forte spopolamento, quindi il nostro modo per contrastare il fenomeno è rendere i ragazzi e le ragazze protagonisti nei loro territori. Ma accogliamo anche i giovani che arrivano dal resto dell’Europa. Ugualmente accompagniamo le nuove generazioni sarde in giro per l’Europa”.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
22
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
22
Share