VIDEO. Devastazione dopo le fiamme. Ora piove, ma il fuoco non è spento

È stato pubblicato intorno alle 8,30 di questa mattina l’ultimo video sulla situazione in provincia di Oristano, dove le fiamme mangiano boschi e macchia mediterranea da sessanta ore. Un incubo cominciato il 23 luglio. E da allora non si vede ancora la fine. La clip è sulla pagina Twitter dei vigili del fuoco. Al momento la situazione è questa: nel Montiferru le fiamme non sono state ancora domate e da lì si sono spostate per quasi 50 chilometri sino all’Ogliastra. La nota positiva è che nella zona del Marghine e Planargia è arrivata la pioggia che potrebbe dare una mano alla macchina dei soccorsi.

Alle prime luci dell’alba sono ripresi i lanci di ‘bombe d’acqua’ da parte dei mezzi aerei della flotta regionale sulle zone colpite. In più da Francia e Grecia sono arrivati quattro Canadair. Le fiamme in queste ore hanno raggiunto anche Suni, dove le squadre a terra di Corpo forestale, Protezione civile, vigili del fuoco e volontari stanno lavorando nel tentativo di arginarle. In loro aiuto ci sono tre Canadair e un elicottero della flotta regionale. Ha ripreso vigore anche il fronte delle fiamme a Santu Lussurgiu, dove ieri erano state sfollate circa 50 persone. Accanto alle squadre a terra sono già in azione due Canadair, un elicottero della flotta regionale e il Super Puma.

A proposito di sfollati, da quanto si apprende, hanno già fatto quasi tutti rientro nelle proprie abitazioni, solo le trenta famiglie allontanate dalle abitazioni a Borore hanno trascorso la notte fuori casa. Fiamme questa mattina anche a Villaurbana (Oristano) e Arzana (in Ogliastra) dove sta intervenendo un elicottero della flotta regionale.

ECCO IL VIDEO

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
52
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
52
Share