VIDEO. Devastazione dopo le fiamme. Ora piove, ma il fuoco non è spento

È stato pubblicato intorno alle 8,30 di questa mattina l’ultimo video sulla situazione in provincia di Oristano, dove le fiamme mangiano boschi e macchia mediterranea da sessanta ore. Un incubo cominciato il 23 luglio. E da allora non si vede ancora la fine. La clip è sulla pagina Twitter dei vigili del fuoco. Al momento la situazione è questa: nel Montiferru le fiamme non sono state ancora domate e da lì si sono spostate per quasi 50 chilometri sino all’Ogliastra. La nota positiva è che nella zona del Marghine e Planargia è arrivata la pioggia che potrebbe dare una mano alla macchina dei soccorsi.

Alle prime luci dell’alba sono ripresi i lanci di ‘bombe d’acqua’ da parte dei mezzi aerei della flotta regionale sulle zone colpite. In più da Francia e Grecia sono arrivati quattro Canadair. Le fiamme in queste ore hanno raggiunto anche Suni, dove le squadre a terra di Corpo forestale, Protezione civile, vigili del fuoco e volontari stanno lavorando nel tentativo di arginarle. In loro aiuto ci sono tre Canadair e un elicottero della flotta regionale. Ha ripreso vigore anche il fronte delle fiamme a Santu Lussurgiu, dove ieri erano state sfollate circa 50 persone. Accanto alle squadre a terra sono già in azione due Canadair, un elicottero della flotta regionale e il Super Puma.

A proposito di sfollati, da quanto si apprende, hanno già fatto quasi tutti rientro nelle proprie abitazioni, solo le trenta famiglie allontanate dalle abitazioni a Borore hanno trascorso la notte fuori casa. Fiamme questa mattina anche a Villaurbana (Oristano) e Arzana (in Ogliastra) dove sta intervenendo un elicottero della flotta regionale.

ECCO IL VIDEO

Total
52
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
52
Share