Via libera a navi e aerei per la Sardegna, ma soltanto per la continuità territoriale

La Sardegna riapre porti e aeroporti ma, fino al 12 giugno, soltanto per le tratte in continuità territoriale. Sono le nuove disposizioni per il trasporto aereo e marittimo inserite nel decreto firmato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli per la Fase 2 dell’emergenza coronavirus.

Per quanto riguarda la Sardegna infatti, considerata la particolare situazione dell’organizzazione sanitaria, fino al 12 giugno il trasporto marittimo e aereo (su Cagliari, Alghero e Olbia) di viaggiatori di linea da e verso la Sardegna è limitato ai servizi svolti in continuità territoriale in servizio pubblico. Il trasporto delle merci non è invece soggetto a limitazioni.

A partire dal 13 giugno è previsto il riavvio di tutti i voli domestici da e per la Sardegna e anche il trasporto marittimo passeggeri non avrà limitazioni. Infine, alle navi battenti bandiera estera impiegate in servizi di crociera è consentito l’ingresso nei porti italiani esclusivamente ai fini della sosta inoperosa. Le disposizioni del decreto sono efficaci fino al 14 giugno.

LEGGI ANCHE: Fase 2, sì a spostamenti verso l’Isola. Boccia: “Nessun ostacolo da Solinas”

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
86
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
86
Share