Covid, migliora la situazione nell’Isola. Ma aumentano i casi nel Nuorese

Ancora un piccolo miglioramento nella curva epidemiologica sul Covid in Sardegna, dove però resta sopra la media nazionale l’occupazione dei posti letto in area medica da parte dei pazienti positivi. È la fotografia scattata dalla Fondazione Gimbe che, nella settimana tra l’11 e il 17 maggio, registra una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100.000 abitanti (da 1.583 a 1.513). Lievissima, invece, la diminuzione dei nuovi casi (meno 0,1 per cento) rispetto alla rilevazione precedente, quando il calo è stato più vistoso (meno 29 per cento).

Su base provinciale si assiste però ad un incremento dell’incidenza nel Nuorese 640 (più 32,7 per cento rispetto alla settimana precedente), mentre il calo è confermato in tutti gli altri territori: Sud Sardegna 620 (meno 6,2 per cento), Città metropolitana di Cagliari 600 (meno 3,2 per cento), Oristano 571 (meno 7,7 per cento) e Sassari 347 (meno 2 per cento rispetto alla settimana precedente) Ancora sopra media nazionale, ma sotto la soglia del 15 per cento, la pressione sui reparti non critici (14,7 per cento) e sulla terapia intensiva (4,9 per cento rispetto alla media nazionale del 3 per cento).

Riguardo la campagna di vaccinazione, la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è più alta rispetto al resto d’Italia: 8,2 per cento (media nazionale 7 per cento) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta, in quanto guarita da Covid-19 da meno di 180 giorni, pari al 3,6 per cento. Coloro che non hanno ricevuto la terza dose di vaccino sono ancora il 5,9% (media Italia 7,1 per cento) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose nell’immediato, pari al 10,5 per cento; Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose per le persone immunocompromesse è del 24,8 per cento (media Italia 25,8 per cento), mentre per gli over 80, ospiti Rsa e fragili fascia 60-79 è del 4,1 per cento (media Italia 11,5 per cento). Infine i bambini da 5 agli 11 anni che hanno completato il ciclo vaccinale sono ancora solo il 43 per cento (media Italia 34,5 per cento) a cui aggiungere un ulteriore 4,5 per cento (media Italia 3,5 per cento) solo con la prima dose.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share