Costa Smeralda: indagato per corruzione Fadda, il progettista di Sardegna Resort

Il reato ipotizzato è corruzione: ossia mazzette date per avere in cambio dagli uffici tecnici del Comune di Arzachena le concessioni edilizie per le ristrutturazioni degli hotel Cervo, Pitrizza e Romazzino. Questa l’ipotesi a carico del progettista cagliaritano della Sardegna Resort srl, professionista di fiducia della Costa Smeralda. L’ingegner Tonino Fadda è indagato dalla Procura di Tempio, guidata da Domenico Fiordalisi che ha anche eseguito un blitz per perquisire lo studio e la casa di Fadda. Nel giro di tangenti (non è specificata la somma) sarebbe coinvolto anche il fratello Raimondo. I soldi sarebbero stati consegnati all’ex dirigente dell’ufficio tecnico di Arzachena, Antonello Matiz, proprio per avere i via libera necessari. Sono state acquisite anche parcelle per 20 milioni di euro, su cui Fadda ha risposto punto per punto. E c’è poi il caso di una donazione da 350mila euro a un esponente di spicco del consorzio Costa Smeralda. Presto l’ingegnere, difeso dall’avvocato Rita Dedola, sarà interrogato dal pm. Sul caso si è detto profondamente dispiaciuto e infastidito.

Attualmente la Sardegna Resorts è controllata dalle holding del Qatar che nel 2012 hanno comprato dal magnate americano Tom Barrack gli hotel Cervo, Pitrizza, Romazzino e Cala di Volpe più 2.300 ettari fronte mare. Tuttavia, dalle ipotesi di reato contestate dal pubblico ministero il Qatar sarebbe estraneo. La nuova inchiesta è strettamente collegata con un’altra indagine condotta dai carabinieri e dalla Polizialocale di Arzachena, a Porto Cervo agli inizi di maggio, quando la Procura dispose il sequestro probatorio del cantiere della suite presidenziale all’Hotel Cala di Volpe, per difformità nella realizzazione dei lavori. Una vicenda conclusa con il dissequestro del cantiere e la sanatoria di alcuni abusi risalenti al 1972. Partendo dagli accertamenti di aprile e maggio, pm e carabinieri sono arrivati alla nuova inchiesta.

Leggi anche: Indagini per corruzione in Costa Smeralda, Grig: “I lavori di ampliamento degli hotel in contrasto col Ppr”

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share