Costa Smeralda, abusi al Romazzino: foto e misurazioni dei Carabinieri

Carabinieri di Porto Cervo al lavoro all’hotel Romazzino dopo il sequestro, ieri, di sei suite e sette piscine ordinato dalla Procura di Tempio nell’ambito dell’inchiesta sui presunti abusi connessi all’ampliamento dell’albergo 5 stelle lusso, nuovo filone di indagine legato all’ipotesi di corruzione che tocca il cuore pulsante della Costa Smeralda – le attività immobiliari e il sistema economico finanziario. I militari sono tornati oggi nella struttura alberghiera per effettuare nuove misurazioni e scattare diverse fotografie del corpo centrale dell’hotel. Secondo la magistratura, le suite del Romazzino sarebbero state realizzate in violazione del Piano paesaggistico regionale. Quelle ville con annesse verande, prato inglese e piscine davano fastidio al confinante gruppo immobiliare svizzero “Abc srl” amministrato in Gallura da un commercialista di Olbia che decise di rivolgersi al Tar. Il giudice dichiarò i lavori – non derogabili – illegittimi e, in particolare, l’aumento di volumetrie in zone sottoposte a vincoli e in aree prospicienti il mare non contigue con la vecchia struttura ricettiva. Complessivamente sono cinque gli indagati nei due filoni di inchiesta: Mariano Pasqualone, attuale amministratore delegato di Sardegna Resorts, l’impero del lusso da due anni di proprietà della Qatar Holding, il suo predecessore, la russa Aleksandra Dubrova, l’architetto Tonino Fadda e il fratello geometra Raimondo, e il dirigente del comune di Arzachena Antonello Matiz, già capo dell’Ufficio tecnico.

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share