Regata in rosa per raccogliere fondi contro il cancro: ecco la Sail for women

In mare per combattere il cancro. Il Golfo degli Angeli domenica si tinge di rosa con le barche a vela della Sail for women. Ma venerdì e sabato ci sará spazio anche per kayak, sup, canoe e dragon boat capitanata dal Karalis Pink Team, un gruppo di 22 donne unite contro il tumore al seno.

In mare per combattere il cancro. Il Golfo degli Angeli domenica si tinge di rosa con le barche a vela della Sail for women. Ma venerdì e sabato ci sará spazio anche per kayak, sup, canoe e dragon boat capitanata dal Karalis Pink Team, un gruppo di 22 donne unite contro il tumore al seno.

La tre giorni è organizzata da Salute Donna Onlus in collaborazione con l’associazione Armatori Vela d’Altura Sardegna e con il patrocinio del Comune di Cagliari. Salute Donna Onlus è un’associazione formata da pazienti oncologici, ex-pazienti e professionisti. Tra i suoi obiettivi c’è quello di sostenere i pazienti oncologici e i loro familiari accompagnandoli lungo il percorso, offrendo formazione socio-sanitaria, educazione motoria, educazione alimentare, consulenza legale, attività di consulenza e supporto psicologico.

Quest’anno con i fondi raccolti è previsto l’acquisto di un dermografo, attrezzatura medica che verrà utilizzata per la ricostruzione mammaria negli ospedali dell’isola. Grazie alla tecnica 3D, sarà possibile completare la ricostruzione del seno, con un tatuaggio tridimensionale estremamente realistico. Tutte le pazienti ne potranno beneficiare gratuitamente e verranno anche finanziati corsi di formazione specifici per il personale. Previsto inoltre l’acquisto di un dispositivo tecnologico che potrà realizzare protesi del capezzolo identiche a quello delle pazienti. La vela come strumento per ritornare alla normalità.

Lo sostiene Francesca Bruder, oncologa e responsabile scientifica di Salute Donna Sardegna: “Sono noti gli effetti benefici della pratica della vela sulla riconquista di un equilibrio psico-fisico delle pazienti. Tenere il timone della barca è come riprendere in mano la propria vita, gestire le vele è ripartire per andare avanti”.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share