La Dinamo vince in trasferta e ritrova il sorriso: piegata Treviso 64-71

“Questa vittoria è bellissima perché arriva contro un avversario che rispettiamo e dopo un tour de force di due settimane in cui abbiamo girato tantissimo, ci siamo allenati poco e abbiamo avuto risultati negativi”.

Così coach Demis Cavina archivia il 71-64 con cui ieri la Dinamo Sassari Banco di Sardegna ha espugnato il PalaVerde di Treviso nella quarta giornata di Lega basket.

Il match è stato una festa per i “veterani” biancoblu: Jack Devecchi, il capitano, 36 anni, ha toccato quota 700 partite ufficiali con Sassari, David Logan (foto), il professore, 38 anni, tra gli eroi del triplete del 2015, lo scorso anno a Treviso, ha deciso la partita con 22 punti e due bombe nel finale.

Dopo un ottimo avvio i giganti hanno subito i veneti ma sono sempre rimasti a contatto coi giocatori di coach Max Menetti. Nel terzo quarto il Banco ha allungato sino al più 9 grazie a Jason Burnell, autore di 14 punti complessivi. I padroni di casa non hanno mollato e all’inizio dell’ultima frazione hanno completato la rimonta. Nel finale punto a punto è salito in cattedra Logan, che con due triple di fila ha chiuso la partita.

“Temevamo Treviso e le sue qualità, ma abbiamo giocato con intensità e continuità”, dice Cavina. “Con Tenerife siamo andati a sprazzi, a Ludwigsburg abbiamo fatto bene solo per un quarto e con Reggio Emilia abbiamo giocato un gran secondo tempo ma mai avevamo giocato con continuità per 40 minuti – analizza – avevamo bisogno di questa vittoria su un campo come questo per trovare fiducia in quello che stiamo facendo”. Quanto al gioco, “siamo ancora lontani dal nostro target, ma con questa intensità abbiamo ampi margini – conclude – proveremo a raggiungerli già in questa settimana, in cui potremo lavorare con più tranquillità”.

Total
27
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
27
Share