Xi Jinping in Sardegna, Pigliaru: “Da oggi l’Isola sarà più conosciuta”

“Da oggi la Sardegna è e sarà molto più conosciuta dai cinesi: le immagini dell’arrivo del presidente Xi a Cagliari rimbalzeranno su molte televisioni. E per noi è un grande risultato”. Così il governatore sardo Francesco Pigliaru commenta la visita del presidente cinese Xi Jinping, che è atterrato in tarda mattinata con scalo tecnico nell’Isola, in volo da Marrakech all’America Latina, ed è stata motivo per un sopralluogo anche al sito archeologico di Nora. “È stata un’occasione importante per far conoscere le nostre realtà – ha sottolineato Pigliaru – da quella turistica all’agroalimentare di qualità, dalle tradizioni all’innovazione. Un importante base per costruire e sviluppare la capacità di vendere cose che facciamo bene, come il latte. Senza dimenticare – ha aggiunto il governatore – la nostra capacità nell’innovazione, come dimostra la presenza di Huawei che ha già scelto Pula per un polo di sviluppo delle Smart-City”.

“La Sardegna è una regione tra tradizione e innovazione”, ha proseguito il governatore, soffermandosi nel raccontare l’interesse dimostrato da Xi per il latte in polvere per l’infanzia, un bene di cui la Cina ha grande bisogno. “I cinesi solo fino a qualche tempo fa non sapevano – ha detto citando un aneddoto – che esisteva la Sardegna e la sua capacità produttiva in questo settore. Lo hanno imparato andando in Nuova Zelanda a cercare il latte e lì qualcuno ha detto loro che avevano imparato a farlo da noi”. Pigliaru ha poi sottolineato l’importanza della regione di crescere nel commercio elettronico nel settore agroalimentare, guardando con interesse alla Cina e ai suoi giganti come Alibaba per “spingere anche verso un artigianato di qualità, ripetendo l’esperienza già fatta da Amazon per il made in Sardegna certificato”. (Ansa)

 

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Загрузка...
Related Posts
Total
0
Share