Xi Jinping in Sardegna, Pigliaru: “Da oggi l’Isola sarà più conosciuta”

“Da oggi la Sardegna è e sarà molto più conosciuta dai cinesi: le immagini dell’arrivo del presidente Xi a Cagliari rimbalzeranno su molte televisioni. E per noi è un grande risultato”. Così il governatore sardo Francesco Pigliaru commenta la visita del presidente cinese Xi Jinping, che è atterrato in tarda mattinata con scalo tecnico nell’Isola, in volo da Marrakech all’America Latina, ed è stata motivo per un sopralluogo anche al sito archeologico di Nora. “È stata un’occasione importante per far conoscere le nostre realtà – ha sottolineato Pigliaru – da quella turistica all’agroalimentare di qualità, dalle tradizioni all’innovazione. Un importante base per costruire e sviluppare la capacità di vendere cose che facciamo bene, come il latte. Senza dimenticare – ha aggiunto il governatore – la nostra capacità nell’innovazione, come dimostra la presenza di Huawei che ha già scelto Pula per un polo di sviluppo delle Smart-City”.

“La Sardegna è una regione tra tradizione e innovazione”, ha proseguito il governatore, soffermandosi nel raccontare l’interesse dimostrato da Xi per il latte in polvere per l’infanzia, un bene di cui la Cina ha grande bisogno. “I cinesi solo fino a qualche tempo fa non sapevano – ha detto citando un aneddoto – che esisteva la Sardegna e la sua capacità produttiva in questo settore. Lo hanno imparato andando in Nuova Zelanda a cercare il latte e lì qualcuno ha detto loro che avevano imparato a farlo da noi”. Pigliaru ha poi sottolineato l’importanza della regione di crescere nel commercio elettronico nel settore agroalimentare, guardando con interesse alla Cina e ai suoi giganti come Alibaba per “spingere anche verso un artigianato di qualità, ripetendo l’esperienza già fatta da Amazon per il made in Sardegna certificato”. (Ansa)

 

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
0
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
0
Share