Sanità nell’Isola, la denuncia dell’Anci: “La medicina di base è al collasso”

“La situazione della medicina di base è al collasso e se non verranno adottati interventi urgenti presto travolgerà la Sardegna”. Così il presidente dell’Anci, Emiliano Deiana, ascoltato oggi in commissione Sanità del Consiglio regionale, dove ha presentato alcune proposte di incentivo per i medici nel nuovo contratto integrativo e il progetto sperimentale per la creazione di nuclei di medici di medicina generale che possano operare insieme a infermieri e personale amministrativo.

“L’Isola – ha spiegato – conta 377 Comuni di cui 316 sono piccoli o piccolissimi. Il pensionamento in massa dei medici rischia di far naufragare i bandi per la copertura delle sedi vacanti dei medici di medicina generale e dei pediatri”. Al termine della audizione, il vicepresidente della commissione, Daniele Cocco, si è impegnato a convocare l’assessore alla Sanità per un confronto sulle proposte dell’Anci. A giorni, apprende l’Ansa, sarà anche convocata un’assemblea dei sindaci per definire la piattaforma di rivendicazione.

Total
26
Shares
Загрузка...
Related Posts
Total
26
Share