Il sindaco di Serri nel direttivo nazionale dei piccoli Comuni: “Sarà la voce della Sardegna”

Il sindaco di Serri, Samuele Gaviano, è il nuovo componente del Direttivo nazionale dell’Anpci, l’associazione che raccoglie i piccoli Comuni d’Italia. “Sono grato ed entusiasta di far parte della grande e bella famiglia di Anpci – dice Gaviano -. Lavorerò per rappresentare i centri meno grandi dell’Isola, tutelare la loro autonomia, difendere gli interessi e promuovere lo sviluppo economico e sociale”.

L’associazione è nata nel 1999 e mette insieme gli amministratori dei Comuni dai 5mila abitanti in giù, centri che fanno i conti con bilanci sempre più ridotti e molti problemi da gestire, spesso legati allo spopolamento, quindi allo smantellamento dei servizi da parte dello Stato. L’ingresso di Gaviano è avvenuto con un plebiscito: per lui il 96,96% per cento di preferenze.

Serri, a quasi settecento metri sul livello del mare, è un municipio della Marmilla dove Gaviano è sindaco al quarto mandato consecutivo, eletto per la prima volta nel 2007 a 24 anni. Il primo cittadino, in passato, è stato prima assessore e poi presidente della Comunità Montana del Sarcidano-Barbagia di Seulo. Da dodici anni p numero due nel Consorzio turistico dei
laghi.

“Essere alla guida di un piccolo Comune – ha detto la presidente nazionale Franca Biglio – è un compito impegnativo e carico di responsabilità. Solo una buona dose di ottimismo, di
amore e passione, di entusiasmo, di voglia di fare per il bene della propria comunità e del proprio territorio, spinge una persona a ricoprire tale carica. Samuele è dotato di tutto questo rappresenterà degnamente i piccoli Comuni in tutte le sedi istituzionali sovreaordinate”.

[Foto Facebook]

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
1
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
1
Share