Crisi al Comune di Nuoro, il sindaco Soddu prepara la nuova Giunta

A distanza di due anni dalle elezioni l’Amministrazione comunale di Nuoro traballa. Ma il sindaco Andrea Soddu, dopo aver revocato la Giunta, ha annunciato che la nuova squadra di governo verrà presentata già nel prossimo Consiglio comunale convocato per lunedì 28. Una crisi lampo, dunque, che il sindaco considera come un tagliando di metà mandato anche se arriva dopo le bacchettate arrivate da una parte della sua maggioranza. “Entro lunedì avremo la nuova Giunta e continueremo a lavorare con caparbietà e determinazione”, ha detto all’Ansa il primo cittadino, che punta a ricucire lo strappo con Italia in Comune, un gruppo della maggioranza che 20 giorni fa, nel corso di una conferenza stampa, aveva criticato duramente Soddu per la “situazione di stallo nelle politiche della città” e per essersi “sottratto al confronto con pezzi della maggioranza”.

Il primo cittadino aveva risposto revocando la delega all’assessora Eleonora Angheleddu, esponente in giunta di Italia in Comune, ma di fatto perdendo i tre voti del gruppo che gli garantivano la maggioranza. “Siamo a disposizione per ricucire ma abbiamo bisogno di essere considerati e finora non è così non è stato – ha detto il leader di Italia in Comune e presidente del Consiglio comunale, Sebastian Cocco -. Noi ponevamo dei temi sulla situazione di stallo dell’attività politica: sulla sanità sulle ferrovie, sul monte Ortobene su Pratosardo, non abbiamo mai parlato di assessorati. Siamo un pezzo significativo della maggioranza e vogliamo rispettare il patto siglato con gli elettori nel 2020″. Per le opposizioni, invece, sindaco e maggioranza dovrebbero andare a casa. “Governino la città oppure, se non sono in grado come hanno dimostrato finora, si dimettano – ha detto il consigliere del Pd, Carlo Prevosto -. Hanno un dovere di chiarezza nei confronti dei cittadini che non stanno capendo questa crisi. E penso che non ci stiano dicendo la verità”. “Abbiamo una maggioranza sfilacciata in conflitto permanente da oltre un anno. La soluzione è quella di chiuderla qui, il sindaco si dimetta e restituisca la parola agli elettori”, rincara Lisetta Bidoni di Progetto per Nuoro.

Diventa anche tu sostenitore di SardiniaPost.it

Care lettrici e cari lettori,
Sardinia Post è sempre stato un giornale gratuito. E lo sarà anche in futuro. Non smetteremo di raccontare quello che gli altri non dicono e non scrivono. E lo faremo sempre sette giorni su sette, nella maniera più accurata possibile. Oggi più che mai il vostro supporto è prezioso per garantire un giornalismo di qualità, di inchiesta e di denuncia. Un giornalismo libero da censure.

Total
8
Shares

Per ricevere gli aggiornamenti di Sardiniapost nella tua casella di posta inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Related Posts
Total
8
Share